Nepal, altri superstiti estratti vivi dalle macerie

1' di lettura

Continua il lavoro delle squadre di ricerca tra i resti dei palazzi distrutti dal sisma. Trovati un ragazzo e due donne ancora in vita. Arrivati a Malpensa alcuni dei superstiti italiani del terremoto

A cinque giorni dal sisma che ha messo in ginocchio il Nepal il bilancio ufficiale sale a  5.489 morti e 11.440 feriti. Continuano i lavori di scavo nella speranza di trovare altri superstiti dopo il fortunoso recupero del bambino di 4 mesi trovato mercoledì tra le macerie.

Un ragazzo di 15 anni, rimasto intrappolato nel crollo di un edificio a Kathmandu, è stato estratto vivo dalle macerie. Il centro nazionale operazioni di emergenza nepalese ha inoltre comunicato che anche due donne sono state estratte vive dalle macerie a Dadhikot, quartiere di Kathmandu, e Bhaktapur, località vicina alla capitale.

Prosegue intanto il ritorno di alcuni dei superstiti italiani del sisma. Alle prime luci dell'alba di giovedì è atterrato a Malpensa un velivolo con alcuni concittadini di ritorno dal Paese asiatico:



Leggi tutto