Baltimora, madre picchia figlio durante le proteste: VIDEO

1' di lettura

Hanno fatto il giro del mondo le immagini di Toya Graham che blocca il ragazzo dopo averlo visto tirare pietre contro la polizia. Su Twitter vola l’hashtag “momoftheyear”. E lei dice: “Non voglio sia un altro Freddie Gray”, riferendosi al giovane morto

"E' il mio unico figlio. E alla fine della giornata non voglio che diventi un altro Freddie Gray": così, in un'intervista alla Cbs, la mamma di Baltimora che in poche ore è diventata famosa in tutto il mondo grazie alle immagini televisive che l’hanno mostrata mentre redarguisce duramente il figlio dopo averlo visto tirare le pietre contro la polizia (GUARDA IL VIDEO IN ALTO).


Negli ultimi giorni nella città del Maryland sono scoppiati violenti scontri in seguito alla morte di un ragazzo nero, Freddie Gray. La comunità afroamericana si è scagliata contro la polizia, accusata di aver ucciso il giovane (morto in carcere) e a Baltimora, dove è stata inviata la Guardia nazionale, è stato disposto il coprifuoco.

Il video - in cui la donna acchiappa letteralmente il ragazzo per un orecchio e lo prende a schiaffoni e spintoni allontanandolo dalla mischia - è diventato subito virale. E la donna una star ricercata da tutte le tv americane.

Su Twitter c’è chi l’ha proposta per il titolo di “mamma dell’anno” e l’hashtag “momoftheyear” raggruppa ormai migliaia di tweet a sostegno della donna.

Leggi tutto