Terrorismo, arrestato a Parigi islamista con armi da guerra

1' di lettura

Il ministro dell'Interno Cazeneuve: progettava un attentato imminente contro una o due chiese. L'uomo è inoltre accusato  di aver ucciso una donna a Ville Juif, alle porte della capitale francese. Bloccato a Ravenna presunto foreign fighter

Un fondamentalista islamico è stato arrestato a Parigi con un arsenale di armi da guerra. Ne dà notizia la radio RTL.
L'uomo "progettava" un attentato imminente contro "una o due chiese", ha spiegato il ministro dell'Interno, Bernard Cazeneuve.

Accusato di un omicidio - Si tratterebbe di uno studente di informatica algerino, di 23 anni, già noto ai servizi di informazione per attività vicine all'islam radicale. Il giovane è sospettato di aver ucciso domenica una istruttrice di fitness ritrovata morta nella sua auto a Villejuif, banlieue di Parigi. Le armi in suo possesso e il progetto di attentati sarebbero stati scoperti dopo il fermo, avvenuto per caso.

Bloccato a Ravenna presunto foreign fighter - A Ravenna, intanto, la Digos ha bloccato uno straniero fortemente indiziato di essere un 'foreign fighter'. L'uomo - un tunisino di 27 anni senza fissa dimora - era controllato da tempo e non è ancora noto se stesse per arruolarsi nell'Isis o se avesse avuto già un ruolo attivo nei conflitti in corso. Secondo le indagini, sarebbe dovuto partire per la Germania, per poi raggiungere il Medio Oriente. Sono molti i punti oscuri intanto sulla vicenda del giovane fondamentalista islamico arrestato a Parigi e trovato in possesso di un arsenale di armi da guerra. Aveva due chiese nel mirino e il suo piano forse prevedeva complici.

Leggi tutto