Usa, agente uccide afroamericano: il video che lo incastra

1' di lettura

Il poliziotto aveva dichiarato di aver reagito per legittima difesa, ma è stato smentito da un filmato girato da un passante in cui lo si vede aprire il fuoco contro la vittima, apparentemente disarmata e in fuga. Licenziato, è incriminato per omicidio

Un agente di polizia del South Carolina è stato incriminato per omicidio dopo aver sparato a un cittadino afroamericano uccidendolo. Il poliziotto aveva dichiarato di aver reagito per legittima difesa, ma è stato smentito da un video che mostra l'agente aprire il fuoco contro l'uomo, apparentemente disarmato e in fuga.

Il poliziotto aveva dichiarato di aver temuto per la sua vita quando l'uomo, Walter L. Scott, 50 anni, durante un diverbio per una violazione stradale (la sua auto era stata fermata per un fanalino rotto) era riuscito a prendere il taser dell'agente. Ma il video mostra quest’ultimo che spara per otto volte contro l'uomo in fuga.

L'episodio è accaduto a North Charleston (South Carolina). Il sindaco ha comunicato l'incriminazione del poliziotto proprio in seguito alla scoperta del video. L'agente è stato licenziato dalla polizia e ora si trova in carcere senza cauzione: rischia 30 anni di galera. Le immagini erano state registrate con un telefonino da un passante, che le aveva poi fatte pervenire alla famiglia Scott. Il New York Times ha avuto accesso al video, che ha pubblicato sul suo sito.

Leggi tutto