Siria, l'Isis occupa un campo profughi a Damasco

1' di lettura

Secondo una tv libanese i jihadisti sarebbero arrivati nel cuore di Yarmuk, vasto quartiere assediato da due anni dalle truppe lealiste e palestinesi fedeli al regime siriano. Intanto, in Iraq, l'esercito avrebbe riconquistato Tikrit

I jihadisti dell'Isis sono riusciti ad arrivare oggi "nel cuore" del campo profughi palestinese di Yarmuk, nel Sud di Damasco. Lo riferisce il corrispondente della televisione libanese Al Mayadin. Sempre oggi lo Stato islamico ha subito una battuta d'arresto a Tikrit che è stata riconquistata dall'esercito iracheno.

L'avanzata in Siria -
Il campo di Yarmuk, così chiamato anche se si tratta di un vasto quartiere di Damasco, è assediato da due anni dalle truppe lealiste e palestinesi fedeli al regime siriano, mentre all'interno resistono forze ribelli e palestinesi loro alleate. La situazione per i circa 18.000 civili che ancora vivono a Yarmuk è drammatica a causa della scarsità di cibo e di assistenza sanitaria (FOTO).

Ministro Iraq: “Magnifica vittoria a Tikrit” -
Una "magnifica vittoria": così il ministro della Difesa iracheno, Khalid al Obeidi, ha definito invece la riconquista ieri da parte delle truppe di Baghdad della città di Tikrit, 130 chilometri a Nord della capitale, che dal giugno dell'anno scorso era nelle mani dell'Isis. Lo riferisce l'agenzia Ap. Le forze di sicurezza hanno "compiuto la loro missione", ha aggiunto il ministro. La città è stata riconquistata dopo un'offensiva di un mese, con l'appoggio dei raid aerei della Coalizione internazionale a guida americana.

Leggi tutto