Lufthansa, l'ad: "Ci vorrà tempo per capire cosa è successo"

1' di lettura

L’amministratore delegato e il suo omologo della Germanwings sul luogo del disastro per rendere omaggio alle vittime. Giallo su un video girato a bordo. Paris Match: è autentico. Ma il procuratore di Marsiglia: non c'è nessun filmato agli atti

"Voglio fare una promessa alle famiglie delle vittime: non daremo loro sostegno solo in queste settimane, continueremo a sostenerle fino a quando ce ne sarà bisogno": lo ha detto l'amministratore delegato di Lufthansa, Carsten Spohr, parlando alla stampa dal luogo dello schianto dell'A320 di Germanwings (TUTTE LE FOTO - I VIDEO).
Spohr e Thomas Winkelmann, ad di Germanwings, hanno reso omaggio alla targa in memoria delle vittime a Le Vernet e hanno visitato il quartier generale delle forze intervenute sul luogo della tragedia a Seyne les Alpes (IL FOTORACCONTO).

"Ci vorrà tempo per capire"
- Spohr ha inoltre voluto ringraziare la polizia, la gendarmeria e i medici legali francesi, dicendosi "molto impressionato dal loro lavoro" e dalla professionalità, ma anche "la popolazione locale", che ha "impressionato" per "l'empatia, la simpatia". Nessuna risposta, però, alle domande che alcuni cronisti presenti hanno tentato di porre sulle indagini in corso. “Ci vorrà tempo per capire quello che è successo”, ha detto.

Procuratore: "Nessun video agli atti"
- E’ invece mistero attorno al presunto video degli ultimi secondi prima dell'incidente, che sarebbe stato "visionato" dai giornalisti di Paris Match e Bild. Il procuratore della Repubblica di Marsiglia, Brice Robin, ha detto che "allo stato attuale delle indagini non esistono video dell'incidente". Ma ai microfoni di Nbc il vicedirettore di Paris Match, Regis Le Sommier, assicura: "Sono convinto che sia vero, abbiamo controllato e indagato. Siamo fiduciosi sulla nostra fonte, che è vicina al gruppo degli inquirenti". La fonte avrebbe deciso di mostrare il video ai reporter "per provare l'esistenza di tale materiale". Il settimanale però, ha precisato, non possiede una copia del video. Anche Bild conferma l'autenticità del video. "E' caotico, traballante", non si possono identificare persone, ma viene dalla cabina dell'aereo caduto.

Leggi tutto