Nigeria: Sky TG24 tra i profughi fuggiti da Boko Haram

1' di lettura

Sono migliaia le famiglie in fuga dal gruppo terroristico, confluite nella città di Yola, nel Nord del Paese. Alcune hanno trovato rifugio nelle strutture dello Stato, altre in casa di connazionali. Nei loro racconti le violenze subite e la paura. VIDEO

Sono migliaia le famiglie in fuga dal gruppo terroristico Boko Karam, che sono confluite nella città di Yola, nel Nord della Nigeria. Secondo l’agenzia governativa per le emergenze, sono un milione le persone che hanno abbandonato le loro case, ma solo 10mila hanno trovato rifugio nelle strutture fornite dello Stato. Molti altri si sono rifugiati a casa di amici e connazionali.

Le telecamere di Sky TG24 sono andate tra i rifugiati nigeriani: nelle camere dove, su materassi di fortuna, dormono fino a 150 persone, tra le lunghe code per rifornirsi di viveri di prima necessità, tra gli scampati alle violenze. Come Safiya, 25 anni, fuggita dallo stato del Borno, dove nell’aprile scorso sono state sequestrate 276 ragazze, 219 delle quali sono ancora disperse . “Mio marito – racconta – è stato picchiato a sangue e graziato solo dopo aver  recitato alcuni versi del Corano, ma ha delle ferite incurabili alla testa”.

Leggi tutto