Nigeria, Boko Haram rilascia 192 ostaggi

1' di lettura

Il gruppo islamista ha liberato decine di persone sequestrate nelle scorse settimane. Si tratta per la maggior parte di donne e bambini. Intanto i fondamentalisti lanciano l'offensiva a Maiduguri, nord-est del Paese: decine di morti

Sono soprattutto donne e bambini i 192 ostaggi rilasciati in Nigeria da due diverse enclave del movimento islamico Boko Haram: lo scrive il quotidiano britannico The Telegraph. Non si tratta delle liceali rapite l'anno scorso, come riportato in un primo momento, bensì della maggior parte delle 218 donne e bambini sequestrati il sei gennaio a Katarko, una cittadina a circa 20 chilometri dalla capitale dello Stato di Yobe, Damaturu.


Offensiva a Madiguri - Poche ore prima dell'annuncio del rilascio, i fondamentalisti islamici hanno però lanciato un'offensiva a Maiduguri capitale dello Stato federale di Borno (nord-est del Paese). Sabato 24 gennaio hanno compito un sanguinoso assalto durante la preghiera a Kambari, località a circa 5 chilometri dalla cittadina, che ha portato distruzione e la morte di 15 persone. Il giorno dopo hanno sferrato un attacco uccidendo decine di persone. Il presidente Goodluck Jonathan, intanto, avvia oggi, 25 gennaio, proprio a Maiduguri, la sua campagna elettorale in vista delle presidenziali. E lunedì 26 è atteso in Nigeria il segretario di stato Usa, John Kerry.

Leggi tutto