Norman Atlantic: 10 morti. Ma si temono dispersi

1' di lettura

Salvate 427 persone. Il capitano l'ultimo ad abbandonare la nave. Secondo i media greci all'appello mancano però 38 passeggeri. Lupi: "Verificare lista d'imbarco". Traghetto sotto sequestro, indagati comandante e armatore. CRONACA DELLA GIORNATA

Si aggrava il bilancio della tragedia sul traghetto italiano Norman Atlantic. Sale a 10 il numero delle vittime del rogo scoppiato domenica 28 dicembre sulla rotta Patrasso-Ancona. Delle 478 persone a bordo, sono 427 quelle messe in salvo dai soccorritori. "Poteva essere un'ecatombe, evitata grazie al lavoro strepitoso dei soccorritori", ha sottolineato il premier Matteo Renzi nel corso della conferenza stampa di fine anno, un lavoro "impressionante" anche a causa delle difficilissime condizioni meteomarine e del fumo che ha continuato ad avvolgere gran parte della nave (le foto dei soccorsi - l'album fotografico).

Si temono dispersi - Secondo un settimanale greco, però, mancherebbero all'appello ancora 38 persone. "E' prematuro fare stime e previsioni del numero dei dispersi. - afferma il ministro dei Trasporto Lupi - Occorre controllare la lista dei passeggeri per vedere chi si è imbarcato". E aggiunge: si stanno svolgendo adesso "tutti i riscontri" e "sarebbe sbagliato" fornire delle cifre.

427 persone salvate -  E' durata oltre 37 ore l'odissea in Adriatico dei naufraghi dell'unità della compagnia Visemar che, nella notte tra sabato e domenica, ha dovuto affrontare un incendio che sviluppatosi nel garage si è rapidamente esteso a tutta la nave mentre viaggiava dal porto greco di Igoumenitsa verso Ancona. La nave, con ufficialmente 478 persone a bordo (422 passeggeri e 56 membri di equipaggio, tra questi 22 italiani) era partita nel pomeriggio di sabato dal porto di Patrasso e prevedeva di attraccare in Italia alle 17 di domenica 28 dicembre. Il primo allarme è stato lanciato alle 4,21, quando il Norman Atlantic si trovava a una trentina di miglia dalla costa del Salento.

Il comandate ha lasciato la nave per ultimo - L'evacuazione è avvenuta tramite gli elicotteri e le motovedette e solo verso le 15, per ultimo, anche il comandante del traghetto Argilio Giacomazzi ha lasciato la nave. Negli ospedali pugliesi sono stati ricoverati numerosi naufraghi, nessuno dei quali in pericolo di vita. A Brindisi è stato portato il cadavere della prima vittima e proprio la presenza della salma all'ospedale Perrino ha indotto il procuratore del capoluogo salentino, Marco Di Napoli, ad aprire un fascicolo per disastro colposo e omicidio colposo, necessario per l'autopsia. Un altro fascicolo per disastro colposo è stato aperto dalla procura di Bari, dove sono sbarcati i 49 portati in salvo dal mercantile Spirit of Piraeus (FOTO). Da quanto si apprende da fonti giudiziarie il comandante e l'armatore sarebbero stati iscritti nel registro degli indagati.
La nave Norman Atlantic, intanto, è "stata posta sotto sequestro. La magistratura albanese e quella italiana sono in contatto per decidere in quale porto verrà rimorchiata" si legge in una nota del Ministero dei Trasporti.

Foto, video, aggiornamenti: LA CRONACA DELLA GIORNATA


Leggi tutto