Dalla crisi ucraina all'Ebola, il 2014 secondo Wikipedia

Uno screenshot del video realizzato da Wikipedia per illustrare gli eventi più significativi del 2014.
1' di lettura

Per la prima volta l'enciclopedia libera realizza una clip di sintesi dell'anno che sta per concludersi. Dall'Ice Bucket Challenge fino ai mondiali, gli eventi sono raccontati utilizzando solo testi e immagini caricati dagli utenti. VIDEO

Lo hanno fatto Google, Facebook, Twitter. E anche Wikipedia. L'enciclopedia online più diffusa del pianeta ha compilato una sua antologia dei momenti più importanti dell'anno che si avvia a conclusione. E ovviamente lo ha fatto a modo suo: attraverso un video realizzato utilizzando soltanto testi, immagini e clip caricati dagli utenti secondo lo spirito collaborativo e di condivisione che da quasi 14 anni caratterizza il progetto ideato da Jimmy Wales. “Wikipedia riflette il mondo intorno a noi. Con ogni nuovo evento, cambia e cresce facendo posto ai nostri trionfi e alle nostre sconfitte”, ha scritto Katherine Maher, direttore della comunicazione della Wikimedia Foundation, la fondazione che gestisce l'enciclopedia. Non a caso il video-riassunto è organizzato come una sequenza di modifiche alle voci relative agli accadimenti più significativi del 2014, una scelta che rende omaggio alla natura sempre cangiante del sito.

Ogni evento una “voce”
- Dalla crisi ucraina al volo della Malaysia Airlines MH 370, dalle Olimpiadi invernali di Sochi ai mondiali di calcio in Brasile, dal referendum per l'indipendenza della Scozia alle elezioni di Mid Term negli Stati Uniti, dalle proteste a Hong Kong ai disordini di Ferguson, passando per l'invasione di Gaza da parte dell'esercito israeliano all'ascesa dell'Isis e all'Ice Bucket Challenge: alcuni dei momenti che hanno definito il 2014 sono rivisitati come altrettante pagine in evoluzione di Wikipedia. Uno spazio speciale nell'antologia dell'enciclopedia aperta lo occupa Ebola, argomento sul quale – ha notato recentemente il New York Times – Wikipedia è diventata una fonte di informazione primaria per milioni di persone. Anche per questo il progetto ha moltiplicato gli sforzi per tradurre i contenuti relativi al virus in oltre 50 lingue, molte di queste africane.

Più conoscenza per tutti - Il video, dice sempre la Wikimedia Foundation, è stato realizzato con un budget striminzito in meno di due mesi. Tutti i contenuti impiegati sono liberi e riutilizzabili.  L'obiettivo dell'operazione è dimostrare una volta di più come ci sia necessità di documentazione non protetta da licenze per gli eventi più rilevanti. E' per questa ragione, scrive sempre Maher, che Wikipedia “incoraggia le persone di ogni dove a offrire con licenza gratuita e a condividere immagini e fotografie di persone, momenti storici e luoghi importanti, aiutando in questo modo a rendere la somma di tutta la conoscenza disponibile per tutti”. Un invito che è anche un buon auspicio per il 2015.

Ecco il video


Leggi tutto