Sydney: #illridewithyou, solidarietà ai cittadini musulmani

1' di lettura

Un blitz della polizia pone fine al sequestro di decine di persone. Su Twitter molti utenti per rispondere ad alcuni episodi di intolleranza hanno lanciato l'hashtag, offrendosi di accompagnare chi indossa abiti come lo hijab

Mentre tutto il mondo ha seguito con angoscia la sorte degli ostaggi tenuti prigionieri per oltre 16 ore in una cioccolatteria di Sydney e liberati con un blitz della polizia (FOTO E LIVEBLOG), molti utenti australiani di Twitter hanno deciso di lanciare attraverso l'hashtag #illridewithyou un messaggio di ragionevolezza e di solidarietà nei confronti dei musulmani australiani. La frase, che può essere tradotta con "ti accompagnerò", è stata condivisa nel timore di fiammate di intolleranza religiosa da persone che si offrondo di accompagnare nelle strade chi indossa abiti a carattere religioso, come lo hijab.

Hashtag lanciato dopo episodi di intolleranza - Come racconta il Guardian a lanciare dovrebbe essere stata la cittadina di Sydney Tessa Kum, autrice televisiva, che l'ha proposto dopo aver sentito di alcuni episodi di intolleranza. Nelle prime ore dopo l'attacco al caffè di Sydney infatti in Australia alcune donne che indossavano l'hijab sarebbero state schiaffeggiate e il gruppo di destra Australian Defence League avrebbe invitato i propri sostenitori a manifestazioni di protesta davanti a due moschee. Dai leader musulmani australiani è giunta invece la ferma condanna di quanto sta accadendo nella ciocolatteria di Sidney. In Australia vivono all'incirca 500mila musulmani.





Primo trending topic a livello mondiale - L'hashtag è stato rapidamente condiviso prima da molti utenti australiani, diventando però ben presto il primo trendic topic a livello mondiale.



Leggi tutto