Kenya, trucidati 28 "non musulmani"

1' di lettura

Nel nord-est del Paese i miliziani Shabaab hanno fermato diversi passeggeri su un autobus, costringendoli a leggere alcuni versi del Corano. Chi non è stato in grado farlo,  è stato ucciso a sangue freddo

Ventotto passeggeri di un autobus sono stati uccisi da uomini armati, nel nord-est del Kenya, vicino al confine con la Somalia: lo ha reso noto il capo della Polizia del dipartimento di Mandera, Noah Mwavinda.
"Posso confermare che 28 passeggeri innocenti sono stati brutalmente uccisi dagli Shebab", ha detto Mwavinda.

Uccisi a sangue freddo - I miliziani Shabaab, dopo aver fermato l'autobus e aver separato i passeggeri non musulmani da quelli musulmani, hanno costretto a leggere versi del Corano prima di uccidere coloro che non erano in grado di farlo.
Le 28 vittime sarebbero state uccise a sangue freddo all'interno dello stesso veicolo.

Leggi tutto