Il sesso? Meglio al buio, dice lo spot del governo tedesco

1' di lettura

Il ministero per l'Ambiente di Berlino lancia una campagna online con messaggi ironici e irriverenti per sensibilizzare i più giovani a scelte ecologiche. Ma qualcuno storce il naso. L'esecutivo però difende l'iniziativa: "Ottima accoglienza". VIDEO

Il ministero per l'ambiente tedesco ha lanciato una campagna online per sensibilizzare il pubblico più giovane verso uno stile di vita più rispettoso dell'ambiente. E per farlo ha lanciato su Youtube tre spot, provocatori e ricchi di humor.
Nel primo (qui sotto) una ragazza  torna a casa la sera tardi e trova i genitori intenti a un rapporto sessuale: nell'imbarazzo generale la giovane salute e spegne la luce, mentre una voce fuori campo recita: "Il mondo ringrazia. Basterebbe la diminuzione di appena il 5% dei consumi elettrici domestici per rendere inutile una centrale a carbone in Germania".



In un altro spot, che invita a un maggiore uso della bicicletta, si vede un uomo alla stazione di servizio che cerca di impressionare una ragazza con il suo Suv, fino a perdere però le chiavi dell'automobile. E alla fine sarà lei a dare un passaggio a lui.



Nel terzo invece un uomo viene assalito da alcuni zombie e la moglie chiude la finestra per non essere disturbata dalle urla, mentre la solita voce fuori campo ricorda che tenere chiuse le finestre in inverno porta a una significativa riduzione dei consumi.



La ministra difende la campagna - Ma qualcuno storce il naso. E' giusto che la comunicazione istituzionale del governo avvenga attraverso  doppi sensi e umorismo di bassa lega? La ministra dell'ambiente, la socialdemocratica Barbara Hendricks, ha però difeso l'iniziativa. I video non risponderebbero esattamente al suo gusto, ha spiegato la 62enne, ma non è lei il target della campagna: "E' giusto che gli spot siano un po' insolenti e sopra le righe".

Dubbi sull'hashtag, risponde il ministero - Anche in Rete, la maggior parte dei commenti sembra essere positiva. Su Twitter molti utenti sottolineano finalmente una campagna non polverosa da parte del governo. Solo alcuni fanno notare che l'hashtag scelto per la campagna #ziek (acronimo per Zusammen ist es Klimaschutz, la protezione dell'ambiente si fa insieme), in olandese significa malato. Critiche alle quali ha risposto direttamente il ministero su Twitter con una battuta proprio in olandese. In ogni caso il portavoce del ministero, Michael Schroeren, ha parlato di un'accoglienza straordinaria per la campagna. "Siamo soddisfatti" ha detto.



Leggi tutto