Camera con vista dalla cometa

1' di lettura

Missione compiuta per la sonda Rosetta. Ecco le prime straordinarie immagini trasmesse dal lander Philae e scattate a 405 milioni di chilometri dalla terra. Un successo anche italiano

Una sequenza fotografica che resterà impressa nella storia dell'esplorazione spaziale. Sono le prime incredibili immagini della cometa 67/P scattate dal Robot Philae, nella sua avventurosa discesa durata 7 ore. Si vede il distacco dalla sonda madre Rosetta, il modulo che si allontana nel mare nero dello spazio, la superficie della cometa inquadrata durante la discesa, con creste e picchi dal fascino minaccioso che si avvicinano. Istantanee di un robot che immortalano un balzo gigantesco per la scienza europea, nelle parole del Presidente del'Agenzia spaziale italiana Roberto Battiston. Un'impresa che dimostra come piccoli uomini possano fare insieme grandi sogni (FOTO).



Storica impresa spaziale -
L'altra immagine che resterà impressa nella memoria è l'esplosione di gioia nel centro di controllo dell'Agenzia spaziale Europea di Darmstadt, in Germania, alla notizia dell'avvenuto accometaggio. Scienziati e ricercatori di solito compassati che si abbracciano come ragazzini all'annuncio che il piccolo ROBOT del peso di 100 Kg, sganciatosi a un'altezza di 20 km dalla cometa, ce l'ha fatta a conquistare quel suolo aspro e inospitale, agganciando con arpioni e viti da ghiaccio le sue tre zampe da ragno alla crosta di questo vero proprio fossile del sistema solare.

Sonda europea sulla cometa - Fino alla fine del 2015 21 strumenti, tra quelli a bordo di Philae e quelli dell'Orbiter cercheranno dii svelare i misteri di 67/P, alla ricerca di eventuali forme di vita che aiutino a comprendere meglio chi siamo e da dove veniamo. Grazie a una tecnologia che parla anche italiano. Come il piccolo trapano progettato dal Politecnico di Milano e realizzato da Finmeccanica Selex ES, che cercherà di perforare la crosta della cometa per raccogliere campioni da analizzare sul posto. Circa un miliardo e mezzo circa di euro sono stati investititi in una sfida vinta grazie una tecnologia targata anni primi anni ‘90, epoca in cui venne avviato il progetto dell’ESA, e battezzata con il nome della stele che aiutò a decifrare i geroglifici.

Rosetta ha viaggiato per 10 giorni - La sonda Rosetta, decollata a bordo di un razzo Ariane nel 2004, ha viaggiato per 10 anni (FOTO), 31 mesi dei quali in ibernazione, e ha percorso 6 miliardi di chilometri per raggiungere la cometa Churyumov-Gerasimenko, dal nome dei due astronomi che per primi la videro orbitare intorno al Sole nel 1969. Sembra la trama di un film di fantascienza, è la storia di un'impresa spaziale che attraversa il tempo e le generazioni.

Leggi tutto