Midterm, Usa al voto: tutti i numeri dell'Election day

1' di lettura

Negli Stati Uniti si vota per le elezioni di medio termine. La Camera dei Rappresentati viene rinnovata e dovrebbe restare in mano repubblicana. Cambia anche un terzo del Senato, dove la maggioranza democratica è a rischio. LA SCHEDA

Ecco i principali numeri delle elezioni di midterm che si svolgono oggi negli Stati Uniti per rinnovare la Camera dei Rappresentanti e un terzo del Senato. Si voterà anche per eleggere molti governatori e per diversi referendum (lo speciale di Twitter - quello di Google).

423 -
il numero dei membri della Camera dei Rappresentanti del Congresso, che verrà totalmente rinnovata. Oggi i repubblicani, che dovrebbero mantenere la maggioranza, hanno 233 seggi.

36 -
sono i seggi del Senato in palio, un terzo dei 100 complessivi (due per ogni Stato Usa). Sono 34 gli Stati in cui si vota.

6 -
i seggi che servono ai repubblicani per conquistare la maggioranza di almeno 51 seggi al Senato. Quattro sono quasi certi (in Arkansas, Montana, South Dakota, West Virginia). Sei, invece, gli Stati in bilico (Alaska, Colorado, Iowa, New Hampshire, North Carolina, Lousiana). Tre infine quelli in cui la destra rischia di perdere il seggio (Georgia,Kansas, Kentucky).

36 -
gli Stati dove si vota per il governatore. Incerto il risultato in 14 Stati, tra cui la Florida

6 -
i principali temi che in alcuni Stati saranno oggetto di referendum. Legalizzazione della marijuana o introduzione della cannabis per scopi terapeutici (Oregon, Alaska, Washington Dc, Florida); diritto all'aborto (Colorado, North Dakota e Tennessee); aumento del salario minimo (South Dakota, Alaska, Arkansas e Nebraska); etichettatura obbligatoria degli alimenti geneticamente modificati (Colorado e Oregon); controllo sulle armi (Washington Dc); riduzione pene carcerarie per crimini non violenti (California).

Leggi tutto