L'italiana Fabiola Gianotti direttore generale del Cern

1' di lettura

52 anni, nata a Roma, la scienziata è stata fra i protagonisti della scoperta del bosone di Higgs.E' la prima volta che una donna guida il prestigioso laboratorio di ricerca in fisica delle particelle. Giannini: "Successo per la scienza italiana"

La scienziata italiana Fabiola Gianotti è il nuovo Direttore Generale del Cern di Ginevra, il più importante centro al mondo per la ricerca in fisica delle particelle. A indicarla come successore di Rolf-Dieter Heuer, che ha ricoperto la carica dal 2009, affiancato da Sergio Bertolucci, Direttore della Ricerca e del Computing, è stato il Director General Search Committee del Cern, l'organo deputato alla individuazione e alla nomina del nuovo Direttore Generale.

La prima donna alla guida del Cern - Cinquantadue anni, nata a Roma, Giannotti ha studiato a Milano ed è stata fra i protagonisti della scoperta del bosone di Higgs. E’ la prima donna a guidare il Cern nei 60 anni di storia del laboratorio europeo.
Gli altri due fisici in corsa per la direzione erano il britannico Terry Wyatt, dell'università di Manchester, e l'olandese Frank Linde, direttore dell'Istituto nazionale di fisica subatomica (Nikhef) di Amsterdam.

Giannini: "Successo per la scienza italiana"
- Saluta con soddisfazione la nomina il ministro per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca, Stefania Giannini, che ha parlato di un “successo per la scienza italiana”. Per Giannini "l'alto profilo della nostra scienziata e la reputazione che ha saputo conquistarsi sono stati determinanti per la sua elezione”.

Napolitano: "Ricerca scientifica merita più investimenti"
- "L'elezione della dottoressa Gianotti conferma, ancora una volta, come l'Italia e i suoi talenti siano in grado di competere con successo sulla scena internazionale e come la ricerca scientifica meriti un più adeguato investimento di risorse da parte delle nostre istituzioni" afferma anche il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Leggi tutto