Usa: Brittany è morta, aveva un tumore al cervello

1' di lettura

La 29enne, colpita da un cancro, aveva anticipato in un video la scelta dell'eutanasia. Una decisione che aveva suscitato un acceso dibattito negli Stati Uniti e in tutto il mondo

Brittany Maynard, la giovane americana di 29 anni malata di cancro al cervello, è morta. Si è tolta la vita sabato 1 novembre nella sua casa di Portland, Oregon, così come aveva annunciato all'inizio di ottobre, suscitando un acceso dibattito sull'eutanasia negli Stati Uniti e non solo.

La donna, alla quale nella scorsa primavera fu diagnosticato un glioblastoma di stadio 4 con una speranza di 6 mesi di vita, ha tenuto fede alla sua promessa, nonostante nei giorni scorsi avesse fatto credere di avere rimandato la data dell'eutanasia. Aveva scelto di trasferirsi in Oregon, proprio perché nello Stato la legge consente l'eutanasia.

Le ultime parole su Facebook -
"Addio a tutti i miei cari amici e alla mia famiglia che amo - ha scritto la giovane su Facebook secondo quanto riporta People - Oggi è il giorno che ho scelto per morire con dignità, di fronte alla mia malattia terminale, un terribile tumore al cervello che mi ha preso così tanto e che mi avrebbe preso ancora molto di più. Il mondo è un posto bellissimo, il viaggio è stato il mio più grande maestro", ha aggiunto la donna che nei giorni scorsi aveva visitato il Grand Canyon. L'ultimo viaggio per lei, che aveva pianificato la morte il giorno dopo la festa di compleanno del marito. "Mentre sto scrivendo, intorno al mio letto ho tanta gente che mi sostiene. Addio mondo", è l'ultimo saluto di Brittany.

Leggi tutto