Eutanasia, Brittany Maynard: "Non è ancora il momento"

1' di lettura

La 29enne californiana si era trasferita in Oregon, uno dei pochi stati a riconoscere il diritto alla Dolce morte, dopo che le erano stati dati 6 mesi di vita per un tumore al cervello. Ora ha rimandato la data: "Ho ancora gioia con la mia famiglia"

Brittany Maynard, la donna californiana di 29 anni che aveva deciso di mettere fine alla propria vita il primo di novembre attraverso l'eutanasia ha deciso di rimandare il giorno della sua morte. A dirlo è stata lei stessa in un video trasmesso dalla Cnn. Alla giovane è stato diagnosticato lo scorso aprile un tumore al cervello e i medici le avevano dato sei mesi di vita ancora. In un video pubblicato poco tempo fa su Youtube e visualizzato oltre 8 milioni di volte Brittany Maynard aveva annunciato l'intenzione di porre fine alla sua vita il primo novembre. Per farlo si è trasferita dalla California all'Oregon, uno dei cinque stati americani a riconoscere il diritto all'eutanasia.

"Mi sento ancora abbastanza bene e ho ancora abbastanza gioia con la mia famiglia e i miei amici" ha spiegato la donna alla Cnn. La data della sua eutanasia però è solo rimandata, perché, spiega "mi sento stare peggio ogni settimana". La Maynard ha intenzione di aspettare il peggioramento dei propri sintomi prima di decidere quando porre fine alla sua vita.

Leggi tutto