Ragazza molestata mentre cammina a New York. IL VIDEO

1' di lettura

Una giovane si fa riprendere mentre attraversa la città. Non parla con nessuno ma è continuamente oggetto di commenti da parte di uomini. "E' un modo per esercitare un controllo sugli altri facendoli sentire paura o disagio", dice la onlus Hollaback!

di Pamela Foti

Indossa jeans e maglietta. Si fa filmare mentre cammina guardando fisso davanti a sé per le strade di New York. Lo fa per ben 10 ore attraversando i quartieri della Grande Mela. Il risultato è sempre lo stesso: ovunque vada, qualsiasi strada attraversi, incontra sul suo cammino uomini che fanno commenti sul suo aspetto fisico, la osservano, le augurano buona giornata, le dicono di sorridere, le chiedono perché non rivolga loro la parola. E c’è persino chi la segue per ben 5 minuti, in rigoroso silenzio, ma imponendo la sua persona. Sono tutti sconosciuti. Ma la trattano come se avessero confidenza da sempre. E in 10 ore viene molestata per ben 108 volte.

Guarda il video


Una ragazza si filma per 10 ore -
L’esperimento è stato condotto dalla Onlus Hollaback!, che da anni si occupa di denunciare casi di street harrassement, molestie pubbliche, per strada. Per farlo si avvale di collaboratori sparsi in 79 città di ben 26 Paesi.
La protagonista si chiama Shoshana Roberts, ha 24 anni. L’idea del video nasce da Rob Bliss, della società Rob Bliss Creative che da agosto ha iniziato a collaborare col gruppo Hollaback. Ad ispirare la sua idea di filmare una donna mentre cammina per strada è stata l’esperienza vissuta dalla sua fidanzata, soggetta ogni giorno ad attenzioni non richiese da parte di uomini.

L'esperimento a Il Cairo - Solo qualche mese fa, un esperimento simile era stato condotto in Egitto, a Il Cairo. In questo caso, una ragazza aveva deciso di filmarsi mentre attraversava le strade affollate della capitale. Obiettivo, denunciare come le donne siano esposte al giudizio degli uomini che le fissano come fossero oggetti.

Il vademecum – Il fenomeno è molto di più diffuso di quanto si pensi, dichiara Hollaback! E va denunciato. "Le molestie per strada - ricorda il sito della Onlus - vengono utilizzate per esercitare un controllo sugli altri facendoli sentire paura o disagio".

Leggi tutto