Isis, Turchia aiuterà i peshmerga curdi a entrare a Kobane

1' di lettura

Il governo di Ankara annuncia il proprio sostegno ai miliziani che difendono l'enclave dalla minaccia jihadista. Gli Usa intanto lanciano armi e medicine alla città assediata

Si va verso una possibile svolta a Kobane, l'enclave curda siriana al confine con la Turchia assediata da settimane dalle forze jihadiste. Gli Stati Uniti hanno lanciato consistenti aiuti, armi e medicinali alle forze curde, mentre la Turchia aiuterà i peshmerga, le truppe del Kurdistan iracheno, ad entrare in città per aiutare i difensori.

Alleati hanno effettuati 135 attacchi nella zona di Kobane - Per la prima volta, quindi, gli Usa, che fino ad oggi si erano limitati ai raid, hanno lanciato da un cargo C-130 medicinali e armi ai miliziani curdi. Il comando centrale americano (Us Centcom) ha aggiunto che i 135 attacchi aerei effettuati vicino Kobane nei giorni scorsi, combinati con la resistenza dei curdi sul terreno, hanno rallentato l'avanzata dei gruppo terroristico verso la città. "Tuttavia la situazione della sicurezza a Kobane rimane precaria, perché l'Isis continua a minacciare la citta e i curdi a resistere", si legge ancora nel comunicato diffuso da Us Centcom. Poco più tardi anche un portavoce delle forze curde a Kobane ha confermato che "una larga quantità di munizioni ed armi" ha raggiunto la città. Barack Obama ha telefonato preventivamente al premier turco Erdogan per informarlo sui piani americani.

Turchia aiuterà peshmerga curdi
- Ma un altro importante aiuto alle forze curde arriva a sopresa dalla Turchia, paese i cui rapporti con la popolazione curda sono sempre stati molto tesi. Il governo di Ankara ha infatti deciso di aiutare i peshmerga, le truppe del Kurdistan iracheno, ad entrare a Kobane per aiutare i curdi locali. "Stiamo fornendo assistenza alle truppe peshmerga perché entrino a Kobane", ha detto il ministro degli esteri turco, Mevlut Cavusoglu, aggiungendo che il negoziato sulla questione è ancora in corso ma senza fornire altri dettagli.

Leggi tutto