Aereo malese abbattuto, servizi tedeschi incolpano filorussi

1' di lettura

Secondo il settimanale Der Spiegel il capo dell'intelligence germanica, nel corso di un'audizione parlamentare avrebbe portato le prove che attribuiscono ai separatisti l'abbattimento del volo Mh17

L'aereo della Malaysia Airlines che si è schiantato al suolo in Ucraina lo scorso 17 luglio è stato abbattuto da un missile lanciato dai separatisti filorussi. Lo avrebbe rivelato il capo dei servizi segreti tedeschi ad un commissione parlamentare, secondo un'anticipazione online dello Spiegel in edicola domani.

Filorussi avrebbe un sistema di difesa anti-aerea
- Secondo lo Spiegel, Gerhard Schindler, capo dei servizi di informazione tedeschi, avrebbe detto ai membri della commissione parlamentare che controlla l'intelligence (Bundesnachrichtendienst), che i separatisti filorussi hanno messo le mani sul sistema di difesa anti-aerea russo Buk, appartenuto all'esercito ucraino. Con questo hanno abbattuto il Boeing 777 della Malaysia Airlines con 298 persone a bordo. Fino alle dichiarazioni di Schindler ucraini e filorussi si erano sempre rimpallati l'accusa di aver abbattuto l'aereo. Nemmeno il rapporto olandese sull'incidente aveva stabilito una responsabilità così netta.

Indaga anche la procura federale di Karlsruhe - A sostengo di quanto affermato Schindler avrebbe portato un'ampia documentazione con immagini satellitare e diverse fotografie. Sull'incidente indaga anche la procura federale di Karlsruhe, ipotizzando che l'abbattimento dell'aereo possa rientrare tra i crimini di guerra. Sull'aereo viaggiavano anche quatrro cittadini tedeschi.

Leggi tutto