Isis, jihadista minaccia via Skype: attaccheremo New York

1' di lettura

Intervista esclusiva con uno dei cosiddetti foreign fighters, i combattenti stranieri. Giovedì 2 ottobre su Sky TG24 andrà in onda Dentro l'Isis prodotto da Vice. VIDEO

"Attaccheremo New York. Molti fratelli si stanno mobilitando". E' la minaccia rivolta al mondo occidentale da un miliziano dell'Isis. Si tratta di un foreign fighter, un combattente straniero, che ha scelto di unirsi agli jihadisti.

Minacce via Skype - "Questo è il messaggio che lancio al Canada e all'America e alle altre nazioni occidentali: noi stiamo venendo a distruggervi, con il permesso di Allah" dice il jihadista via Skype a un reporter di Vice News.

Lo speciale in onda in 2 ottobre - E giovedì 2 ottobre, alle 20.20, andrà in onda su Sky TG24 un documento straordinario, "dentro l'Isis" prodotto da Vice. E' il primo reportage di un giornalista embedded con l'esercito jihadista, girato nella capitale del califfato islamico Raqqa.

Isis avanza nel nord della Siria, decapitate 3 curde - Intanto, gli jihadisti sunniti dello Stato islamico stanno avanzando sull'enclave di Kobane, nel nord della Siria e hanno decapitato tre donne curde. Il governo turco, che ha assicurato di avere ancora il controllo del territorio, ha comunque chiesto al Parlamento il via libera (il 1 ottobre il voto) ad azioni sia in Siria che in Iraq, mentre anche la Gran Bretagna ha cominciato a bombardare gli jihadisti in Iraq.

10.000 soldati turchi a confine Siria - Secondo il quotidiano turco Zaman, però, "sono 10.000 i soldati turchi schierati al confine con la Siria". Ankara sarebbe infatti "in stato di massima allerta" in vista del via libera alle azioni anti-Isis, al centro di un vertice governo-militari.

Leggi tutto