Gaza, fine della tregua: lancio di razzi e bombardamenti

1' di lettura

Riprendono le operazioni militari nella Striscia. Muore un bimbo palestinese di 10 anni. L'Unicef: sino ad ora sono 447 le vittime tra i piccoli. L'Egitto chiede il ripristino del cessate il fuoco e il ritorno al tavolo dei negoziati

La tregua di 72 ore tra Israele e le fazioni palestinesi è finita nel peggiore dei modi: in risposta alla raffica di razzi lanciati da Gaza, Israele ha ripreso i bombardamenti e ha denunciato: Hamas ha violato la tregua, ha ripreso gli attacchi prima delle 8 ore locali (le 7 in Italia) di venerdì 8 agosto. Un bimbo di 10 anni è morto, l'ennesimo di un bracco di ferro che la diplomazia non riesce a sbloccare.

Raid e razzi - Israele ha così ripreso i suoi raid aerei, i palestinesi a lanciare razzi. E le popolazioni sono tornate alla tragica routine della guerra: nella sola mattinata, 12 feriti da entrambe le parti, di cui tre israeliani (due anziani feriti, uno in modo grave, un soldato lievemente). L'Unicef ha intanto confermato che, in questa offensiva, sono morti 447 bambini, più che nelle due campagne militari precedenti, Piombo Fuso nel 2009, e Muro di Difesa nel 2012. Il più piccolo aveva appena 10 giorni. E la soluzione non si intravede.

Egitto chiede ripristino cessate il fuoco a Gaza - L'Egitto intanto chiede l'immediato ripristino del cessate il fuoco a Gaza e il ritorno al tavolo dei negoziati, dove rimangono solo "pochi punti critici" in sospeso nelle trattative tra israeliani e palestinesi. La delegazione palestinese ha reso noto che i colloqui mediati dall'Egitto continueranno nonostante la ripresa delle ostilità. Il prossimo incontro con i mediatori egiziani è previsto lunedì 11 agosto.

Farnesina sconsiglia viaggi in Israele e Golan - A causa dell'attuale situazione di sicurezza in Israele, la Farnesina "raccomanda ai cittadini italiani di evitare i viaggi nelle aree situate entro un raggio di 40 km dalla Striscia di Gaza che sono oggetto di frequenti lanci di razzi" e di "evitare temporaneamente i viaggi nel Golan". Lo si legge sul sito viaggiaresicuri.it

Leggi tutto