Francia: arrestati 4 estremisti legati a jihad

1' di lettura

Ad annunciarlo il ministro dell'Interno, Beranrd Cazeneuve. La notizia arriva a poche ore dall'arresto a Marsiglia del 29enne sospettato di essere l'autore della strage del 24 maggio al museo ebraico di Bruxelles

La polizia francese ha arrestato nella mattina del 2 giugno quattro persone, nella regione di Parigi e nel Sud del Paese, per legami con "una filiera jihadista". Lo ha annunciato il ministro dell'Interno, Beranrd Cazeneuve. "Ci sono persone che reclutano degli jihadisti", ha spiegato il ministro ai microfoni di Europe 1.

I sospetti, secondo Le Figaro, si trovano al momento in stato di fermo a Levallois-Perret, alle porte di Parigi, nelle mani della direzioni antiterrorismo della polizia. Gli inquirenti sono riusciti a identificarli seguendo il percorso di un giovane musulmano francese, che si era avvicinato agli ambienti dell'Islam radicale e aveva tentato di raggiungere i gruppi della jihad siriana.

La notizia arriva a poche ore dall'arresto a Marsiglia di Mehdi Nemmouche, il 29enne jihadista sospettato di essere l'autore della strage del 24 maggio al museo ebraico di Bruxelles e che sarebbe rientrato recentemente proprio dalla Siria, dopo aver combattuto al fianco delle milizie integraliste islamiche. Il ministro non ha però fatto collegamenti tra gli arresti.

Dopo la cattura di Nemmouche, che in un video trovato in suo possesso insieme a una pistola e a un kalashnikov avrebbe rivendicato la strage di Bruxelles, la leader del Front National, Marine Le Pen, si era scagliata contro "la stupefacente ingenuità del governo" francese che a suo dire non fa abbastanza per bloccare i volontari jihadisti che vanno a combattere in Siria.

Leggi tutto