Ucraina, notte di bombardamenti su Slavyansk

1' di lettura

L'artiglieria di Kiev ha duramente colpito la roccaforte dei ribelli filorussi nella regione di Donetsk. Ci sarebbero diverse vittime tra i civili. La Casa Bianca: "L'Ucraina ha la responsabilità di far rispettare le leggi sul proprio territorio"

Non si fermano gli scontri, sempre più violenti, in Ucraina al confine con la Russia, tra le truppe di Kiev e i miliziani filo-russi (TUTTE LE FOTO - I VIDEO). Nella notte tra venerdì e sabato sono ripresi i bombardamenti dell'artiglieria ucraina sulla martoriata città di Sloviansk, una delle roccaforti ribelli nella regione di Donetsk. "Il bombardamento ha causato vittime tra i civili", scrive Ria Novosti. "E' una vendetta per l'abbattimento dell'elicottero" ucraino, accusano i ribelli.

Forse colpito un ospedale pediatrico
- "Il bombardamento è durato diverse ore, in questo momento tutto sembra calmo", ha riferito alle prime luci dell'alba una portavoce dei ribelli nella città citata da Itar-Tass. "In genere bombardano di notte e all'alba, temiamo nuovi colpi", ha aggiunto un portavoce. Venerdì un colpo di artiglieria è piovuto sull'ospedale pediatrico della città. Secondo Itar-Tass sono rimasti feriti sette bambini. I ribelli sostengono invece che i piccoli pazienti sono stati fatti evacuare in un rifugio antiaereo, e sono rimasti tutti illesi. In mattinata i combattimenti sarebber ripresi in modo violento.

Dipartimento di Stato Usa appoggia Kiev - Le azioni dell'esercito ucraino trovano però il pieno appoggio della Casa Bianca. Kiev "ha la responsabilità di far rispettare la legge e mantenere l'ordine sul proprio territorio. Abbiamo visto tanti abusi da parte dei separatisti, comprese assassini, rapimenti e saccheggi" ha dichiarato la portavoce del dipartimento di Stato americano Jen Psaki. "Alcuni sfortunati incidenti possono capitare in zona di guerra: raccomandiamo a Kiev di limitare i danni alla popolazione civile", ha aggiunto.

Leggi tutto