Le Pen: "Se Fn al potere referendum per uscire da Ue"

1' di lettura

La leader dell'estrema destra francese, vincitrice dalle europee, torna a chiedere lo scioglimento del Parlamento: "Hollande apra gli occhi". E a Bruxelles non esclude l'alleanza con Alba dorata. Il presidente: "Questo voto è una sconfitta per l'Europa"

Continua a fare discutere in Francia il voto delle Europee che ha visto trionfare Marine Le Pen e uscire sconfitti i socialisti (TUTTI I RISULTATI). Se il Front National arriverà al potere in Francia, ha detto la leader del partito, "organizzerò un referendum, per chiedere ai francesi se vogliono uscire dall'Unione europea". Di "un voto di sfida all'Europa che inquieta" parla invece il presidente francese Francois Hollande.

Le Pen: "Pronta ad alleanza con Alba dorata" -
La leader di estrema destra francese Marine Le Pen ha spiegato di non escludere un'alleanza al Parlamento europeo con la formazione neonazista greca Alba Dorata. Parlando poi della situazione interna è tornata a chiedere "la dissoluzione dell'Assemblea nazionale" e il ritorno alle urne. Il governo attuale, ha aggiunto, "non ha la legittimità necessaria per condurre delle riforme", in particolare quella degli enti locali, per cui "i francesi non hanno mai dato mandato".

Le Pen: "Consolidamento su tutto il territorio"


Hollande: "Sconfitta per l'Europa e la politica" -
Intanto nel corso del suo intervento televisivo, durato cinque minuti, il presidente francese ha ricordato come "sei francesi su dieci non si sono presentati al voto e un elettore su quattro ha votato per l'estrema destra". "E' vero - ha aggiunto Hollande - l'anti europeismo va avanti ovunque ma è proprio in Francia, paese fondatore dell'Unione europeo, dove l'estrema destra si è piazzata largamente in testa". "Questo voto è una sconfitta per l'Europa e la politica". "L'austerità ha finito per scoraggiare" ha concluso Hollande.

La reazione di Hollande nel servizio di Sky TG24


Inchiesta su fondi neri: si dimette il leader del partito conservatore - Viene scosso da un'inchiesta invece il partito gollista Ump. Jean-François Copé, capo della formazione - all'opposizione - ha annunciato martedì 27 le proprie dimissioni, dopo il suo coinvolgimento in un fascicolo della magistratura per presunti fondi neri.

Leggi tutto