Francia, trionfa il centrodestra. Ma Parigi resta socialista

1' di lettura

Hollande si prepara al rimpasto di governo. Ségolène Royal: severa punizione. Il Front National di Marine Le Pen, l'estrema destra, conferma il radicamento nel territorio: "Siamo il terzo grande partito"

Il secondo turno delle municipali francesi si conferma una debacle per i socialisti, che vedono diversi bastioni della sinistra passare a destra e si consolano con la conferma di Parigi, dove la socialista Anne Hidalgo ha battuto la sfidante dell'Ump, Natalie Kosciusko-Morizet, con il 54,5% dei voti. "Il primo partito in Francia è l'Ump" ha immediatamente esultato il leader conservatore, Jean-Francois Copé, con i sondaggi che danno la formazione di destra al 49% a livello nazionale, contro il 42% dei socialisti e il 9% del Front National.
Caso eclatante quello di Limoges, dal 1912 governato dalla sinistra, e passato a destra. Insieme a questa, ci sarebbero anche Saint-Etienne, Reims, Quimper, Nevers, Dunkerque, Angers, Tours e Amiens.

Tracollo dei socialisti, che tengono Parigi - La sinistra mantiene Metz, Rennes, Brest, Lens, Strasburgo e conquista Avignone. E riesce anche a tenere Parigi.


Ma i risultati mostrano comunque un quadro negativo, come ha sottolineato Ségolène Royal, che ha parlato di "avvertimento molto grave che bisogna prendere seriamente". Conferme sono arrivate dalla portavoce del governo, Najat Vallaud-Belkacem che ha parlato di "risultati negativi, deludenti per la sinistra". "Abbiamo sentito il messaggio dei nostri elettori", ha aggiunto, mentre già è stato annunciato per domani un rimpasto dell'esecutivo.

Le Pen, siamo terzo partito - Da parte sua il Front national, il movimento di estrema destra di Marine Le Pen - che ha presentato candidati in 600 su oltre 36.000 comuni - ha conquistato due grandi città, Frejus e Beziers, insieme alle minori Hayange, Vllers-Cotterets e Cogolin, totalizzandone sei, compresa Henin-Beaumont, guadagnata al primo turno. "Siamo passati ad un altro livello. C'è ora un terzo partito nel nostro Paese", ha confermato orgogliosa la Le Pen (LA CONFERENZA STAMPA). Ma la leader del Fn punta al trionfo il 25 maggio alle elezioni eruopee, dove si vota con il proporzionale puro e senza alcuna soglia di sbarramento. I sondaggi danno il Front national come primo partito.
Alla tornata elettorale del 30 maggio, il Front National manca però il bersaglio sia a Forbach che a Perpignan, quest'ultima dove si era candidato il compagno della Le Pen, Louis Aliot. Vittoria anche per i Verdi che possono vantare la conquista di Grenoble.

L'astensionismo - Resta il dato significativo dell'astensionismo: secondo le prime stime, al secondo turno la partecipazione si è fermata al 61,5%, mentre sono rimasti a casa il 38,5% degli aventi diritto, una cifra record per le amministrative, cresciuta rispetto al primo turno (36,45%). Il record tout court resta il 42,77 delle politiche del 2012.

Leggi tutto