Francia, estrema destra al ballottaggio in 229 città

1' di lettura

Tasso astensionismo record: il 38,72% di elettori ha disertato il primo turno delle elezioni amministrative. Crolla la sinistra del presidente Hollande, l'Ump prova la rimonta

Un duro colpo al partito socialista del presidente Francois Hollande e una forte avanzata dell'estrema destra del Front National di Marine Le Pen, accompagnati da una forte astensione. Sono questi i risultati del primo turno delle elezioni municipali in Francia dove per la prima volta il Front National potrà partecipare al secondo turno in 229 città (lo speciale municipali di Le Monde). I dati su scala nazionale, diffusi dal ministero degli Interni, assegnano alla destra della Ump il 46,5% dei voti, ai socialisti il 37,7% e al  Front national, che però non correva in tutte le città, il 4,7%. L'affluenza alle urne è stata del 64,1%, in calo rispetto all 66,5% del 2008.


Ballottaggio a Parigi - Le elezioni in migliaia di comuni in tutta la Francia sono il primo test per Hollande, salito al potere nel maggio 2012 e che ha visto la sua popolarità scendere ai minimi per non aver portato la disoccupazione sotto il 10%. Se la sconfitta dovesse essere confermata la settimana prossima, potrebbe accelerare un rimpasto di governo, atteso da tempo.
Il simbolo, del tutto inatteso, di quanto successo domenica 23 marzo è la storica vittoria del candidato del Front National, Steeve Briois, già al primo turno ad He'nin-Beaumont, nel nord. Ma non è da meno la disfatta del candidato socialista a Marsiglia, Patrick Mennucci, che finisce non soltanto distaccato di 20 punti dall'avversario UMP Jean-Claude Gaudin, sindaco uscente, ma anche quattro punti dietro Stephane Ravier, l'uomo del Fn. Sarà invece necessario il fotofinish a Parigi, dove la candidata della destra Nathalie Kosciusko-Morizet, nonostante una campagna non proprio riuscitissima, ha ottenuto più voti (il 35,64%) della socialista Anne Hidalgo (34,4%), che ha beneficiato dell'investitura del sindaco uscente, Bertrand Delanoe (FOTO).

Avanzata dell'estrema destra - Il risultato del Front National supera la forte avanzata che già ci fu nel 1995, quando il partito di estrema destra vinse tre comuni e concorse in 116 comuni al secondo turno. Questa volta il partito di Marine Le Pen ha vinto al primo turno nella sua roccaforte settentrionale di Henin Beaumont, una città mineraria nel Pas-de-Calais. Inoltre si piazza in testa in 16 comuni con più di 10mila abitanti e sette città minori. A Marsiglia, il Fn è arrivato secondo, mentre a Perpignan, la città più importante che il partito può sperare di vincere secondo Le Monde, il suo candidato, Louis Aliot, supera il sindaco dell'Ump Jean Marc Pujol con il 34,20% contro 30,57%, mentre il Ps è solo all'11,9%. Buon risultato anche per Florian Philippot, il numero due del Fn, che ha ottenuto il 35,7% a Forbach (dipartimento della Mosella), davanti al sindaco e deputato socialista Laurent Kalinowski (33%).

Leggi tutto