Putin: stop esercitazioni vicino al confine con l'Ucraina

1' di lettura

Attesa per il vertice Nato, Kerry vola a Kiev. Il Pentagono: "Sospese le cooperazioni con Mosca". All'Onu scontro in Consiglio di Sicurezza. Il presidente ordina il rientro nelle basi alle forze impegnate nella Russia Centrale e Occidentale

Il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato ai soldati impegnati in esercitazioni militari nella Russia centrale e occidentale, vicino al confine con l'Ucraina, di rientrare alla base, un annuncio che sembra voler allentare le tensioni.
Un ordine che arriva a poche ore dalla decisione, annunciata dal Pentagono, di sospendere tutti le attività di cooperazione militare tra Washington e Mosca. All'Onu intanto c'è stato un duro botta e risposta in Consiglio di Sicurezza tra le potenze occidentali da un lato, e la Russia dall'altro (VIDEO). E mentre John Kerry vola a Kiev, c'è attesa oggi per il vertice Nato. A Madrid, invece, il commissario europeo Ashton incontra il ministero russo Lavrov. In Italia, in commissione a Montecitorio, si terrà l'audizione del ministro Mogherini.

Lo scontro all'Onu -
I delegati al Palazzo di Vetro si sono alternati in una serie di interventi infuocati che hanno visto compatto il fronte occidentale (cui si è unito il rappresentante permanente di Kiev) nel puntare il dito contro l'intervento militare di Mosca nell'ex repubblica sovietica.  L'ambasciatrice americana al Palazzo di Vetro, Samantha Power, ha chiesto al collega russo perché non sostiene la missione di mediazione internazionale: "Ci sono tante opzioni alternative a quella di un intervento militare, che invece puo' avere conseguenze devastanti", ha spiegato Power sostenuta dai delegati di Francia e Gran Bretagna. L'ambasciatore russo, Vitaly Churkin, ha replicato che l'Ucraina è sull'orlo di una guerra civile, e ribadito come sia stato Viktor Ianukovich - capo di stato defenestrato che tuttavia Mosca continua a considerare il legittimo presidente in Ucraina - a chiedere a Putin di intervenire militarmente.

Tutti gli aggiornamenti

Leggi tutto