Egitto, esplosione su un bus di turisti. Vittime e feriti

1' di lettura

La deflagrazione ha investito il pullman al confine con Israele, nei pressi del valico di Taba (Mar Rosso). Per la polizia si tratta di un attacco terroristico. Almeno cinque morti. La Farnesina: “Al momento non risultano italiani coinvolti”

Una forte esplosione ha investito un bus di turisti sul versante egiziano del valico di Taba (Mar Rosso), al confine fra Egitto ed Israele. Almeno cinque le vittime e 29 i feriti, di cui 15 sarebbero in gravi condizioni. Per la polizia si tratta di un attacco terroristico. Secondo fonti di sicurezza egiziane nell'autobus sarebbero stati trovati resti umani riconducibili ad un kamikaze. L'attentato è stato anche rivendicato dal gruppo terroristico "Ansar Bait al-Maqdis".

L’esplosione – Le vittime, secondo quanto riferisce il portavoce del Ministero della Salute egiziano Ahmed Kamel, sarebbero quattro sudcoreani e l’autista egiziano del mezzo. Il ministero dell'Interno ha invece fornito ulteriori dettagli sull'incidente, affermando che l'esplosione è avvenuta nella parte frontale del mezzo. Sul bus si trovavano 33 turisti sudcoreani che avevano visitato il monastero di Santa Caterina e stavano rientrando in Israele. Il portavoce della polizia israeliana Micky Rosenfeld ha reso noto che i servizi di emergenza israeliani sono pronti ad intervenire per assistere le vittime dell' esplosione. A quanto risulta fra i passeggeri non ci sono cittadini israeliani.

Farnesina: “Finora nessun italiano” - La Farnesina ha reso noto che al momento non risulterebbe nessuna vittima italiana. I controlli, ha precisato il Ministero degli Esteri italiano, sono ancora in corso e solo quando saranno completati si potrà avere la certezza che nessun connazionale sia stato coinvolto.

Per la prima volta chiusa la frontiera a Taba - L'ingresso di israeliani nel Sinai viene adesso impedito. E’ la prima volta dalla firma del trattato di pace tra Egitto ed Israele, nel 1978, che i due governi hanno deciso di chiudere la frontiera di Taba.

Leggi tutto