Nsa spia 200 mln di sms al giorno e fa incetta di dati

1' di lettura

Secondo i media americani i messaggi di testo raccolti vengono usati dagli 007 per carpire informazioni di ogni tipo: dai numeri nella rubrica telefonica alle password per i social media, fino alle carte di credito. Attesa per il discorso di Obama

Il nuovo capitolo della più grande fuga di notizie della storia, targata Edward Snowden, parla di una National Security Agency americana (Nsa) capace di intercettare e raccogliere ogni giorno circa 200 milioni di sms scambiati in tutto il mondo con i telefoni cellulari.
A rivelarlo sono due media britannici, il Guardian e Channel 4 News, che sottolineano come i messaggi di testo raccolti vengano utilizzati dagli 007 per carpire dati di ogni genere: dai nomi e i numeri presenti sulla rubrica telefonica alle password per i social media, dai piani di viaggio personali fino ai dettagli delle carte di credito. Una mole di dati a cui attingerebbero anche i servizi di sua maestà, che a quanto pare hanno quasi libero accesso agli immensi database dei colleghi americani.

Attesa per il discorso di Obama - L'ennesima rivelazione arriva alla vigilia dell'annunciata stretta della Casa Bianca sui poteri della Nsa, con Barack Obama che nelle prossime ore presenterà le sue proposte sulla base del lavoro compiuto dalla task force di esperti costituita da lui stesso la scorsa estate, quando scoppiò il caso Datagate mettendo in grande imbarazzo il presidente americano e tutta la sua amministrazione. Obama si è anche sentito al telefono con il premier britannico, David Cameron, per aggiornarlo - tra le altre cose - sulle misure che intende prendere.

Un programma per spiare sms - In particolare il programma 'Dishfire' - questo il nome in codice - permette alla Nsa di localizzare milioni di persone e di scoprirne i segreti più nascosti, spiandone gli sms. Un'azione così invasiva che non mancherà di creare nuove polemiche, aumentando le pressioni sull'amministrazione americana da parte della comunità internazionale. Pressioni perché si ponga un freno reale a un'attività dell'intelligence Usa che sembra finita fuori controllo.

Nsa smentisce: tutto falso -
Intanto, dal quartier generale della Nsa a Fort Meade, in Maryland, la linea difensiva è sempre la stessa: è falso che le operazioni condotte dall'agenzia siano indiscriminate e slegate dalle indagini in corso per combattere e sventare la minaccia del terrorismo. Obiettivi di 'Dishfire' come di tutti gli altri programmi targati Nsa - è la tesi - sono solo persone sospette.
Ma è uno dei documenti in mano al Guardian a dare ancor di più la dimensione della vastità dei dati raccolti. Così tanti che in un memo interno all'agenzia di intelligence si raccomanda agli analisti di restringere le loro ricerche a non più 1.800 numeri telefonici al giorno.

Leggi tutto