Caso Gayet, Francois Hollande: "E' una questione privata"

1' di lettura

Conferenza stampa del presidente francese all'Eliseo. Dopo una lunga introduzione su temi economici, la prima domanda è sulla relazione svelata dalla rivista Closer. "Non è questo il luogo e il momento per parlarne" ha risposto l'inquilino dell'Eliseo

"Nella sua vita personale ognuno puo attraversare delle prove. E' questo è il mio caso. Ci sono momenti dolorosi, come questo. Ma gli affari privati si trattano in ambito privato. Non è quindi né il luogo né il momento per farlo". E' questa la risposta che Francois Hollande ha dato al giornalista de Le Figaro Alain Barluet sul caso Gayet, assicurando però che risponderà a domande sull'affaire prima del suo viaggio negli Stati Uniti l'11 febbraio.

Hollande: "Non denuncerò Closer" - Alla domanda se intende denunciare il settimanale Closer, Hollande ha risposto che "come cittadino dovrei perseguire questa pubblicazione. Se mi freno è perché non ci sia una disparità, non ci siano due pesi e due misure. Ma la mia indignazione è totale". "Non chiedo alcuna modifica della legislazione - ha aggiunto il presidente - sono contrario alle leggi di circostanza. Ci sono tribunali che possono punire gli abusi. Ma io sono presidente e dunque, protetto da un'immunità. Non mi si può denunciare, posso io denunciare gli altri?". La pubblicazione delle foto sulla love story è stata "una violazione di una libertà fondamentale, che può riguardare ognuno di noi" ha poi aggiunto.

Hollande: "Non esiste il ruolo della premiere dame" - "Non c'è uno status di premiere dame, non c'è mai stato"  ha detto Hollande, in risposta a un giornalista che gli ha posto la domanda sul ruolo istituzionale della moglie o compagna del presidente, un tema da anni dibattuto in Francia. "C'è una pratica che nel tempo è cambiata - ha aggiunto Hollande - ed è una consuetudine. Ciò che per me è essenziale è la trasparenza".

Hollande: "Sicurezza mai a rischio" - Riguardo a possibili problemi legati alla sua sicurezza, Hollande ha assicurato che la stessa "non è stata mai a rischio, sia nei miei viaggi ufficiali a Parigi, in Francia e nel mondo, sia nei viaggi privati. Nessuno deve temere per questo".



Temi economici nell'introduzione - In precedenza Hollande ha preferito affrontare temi economici. Per il 2014 "la sfida non è solo di trovare la crescita, ma far sì che la crescita sia la più vigorosa possibile" sono state le prime parole del presidente francese. I temi principali del suo discorso introduttivo sono stati poi la proposta di un patto di responsabilità per le imprese, il ruolo della Francia nella situazione in Mali e la collaborazione con la Germania in ambito europeo.

Conferenza stampa programmata da tempo - Sono cinquecento i giornalisti da tutto il mondo che si sono accreditati per la conferenza stampa. Il presidente si trova al momento al centro di uno scandalo a causa della sua presunta relazione con l'attrice Julie Gayet, La conferenza stampa era già stata da tempo programma e doveva rilanciare la figura del capo dell'Eliseo, affossata dai sondaggi. L'intenzione del capo dell'Eliseo era di spostare l'attenzione dei media dalla sua vita privata ai piani economici del governo. E se già i bookie lo danno per vinto nella prossima corsa all'Eliseo, la piazza chiede sempre più forte le sue dimissioni per un affaire che soffia impetuoso sul vento della contestazione.


Leggi tutto