Egitto, premier Beblawi: fratelli musulmani sono terroristi

1' di lettura

Le dichiarazioni del primo ministro arrivano poche ore dopo un'autobomba contro un commissariato di polizia che ha causato 14 morti e un centinaio di feriti. Il partito islamico condanna l'attentato

I Fratelli musulmani sono stati dichiarati "un'organizzazione terroristica" dal premier egiziano, Hazem Beblawi, poche ore dopo l'esplosione di un'autobomba contro un commissariato di polizia a Mansoura che ha causato 14 morti e più di 100 feriti, in gran parte agenti. L'attentato è stato uno dei più sanguinosi dalla deposizione del presidente islamista Mohamed Morsi, nel luglio scorso, e rischia di aprire una fase di tensione in vista del referendum costituzionale di meta' gennaio.

"Il primo ministro Beblawi ha dichiarato i Fratelli musulmani un'organizzazione terroristica", ha riferito il portavoce Sherif Showky. Pur senza attribuire la responsabilita' dell'attentato di Mansoura al gruppo islamista, il premier ha assicurato che "il terrorismo non riuscira' a far deragliare l'attuazione della road map" per la transizione messa a punto dal governo. La dichiarazione di organizzazione terroristica non cambia molto sul piano giuridico, in quanto la Fratellanza era gia' stata messa al bando da un tribunale egiziano.

Da parte loro i Fratelli Musulmani hanno condannato l'attentato. "I Fratelli musulmani condannano nella maniera più dura l'attacco al quartier generale della polizia di Monsura", si legge in un comunicato emesso dall'ufficio stampa londinese del gruppo.

Leggi tutto