Londra, crolla una balconata dell’Apollo Theatre: VIDEO-FOTO

1' di lettura

Diverse persone sono rimaste intrappolate nel cedimento di una parte del teatro nel cuore della capitale. Circa ottanta i feriti di cui sette gravi, ma nessuno in pericolo di vita. Nella sala era in corso uno spettacolo

Una balconata dell'Apollo Theatre nel cuore di Londra (MAPPA) è crollata e diverse persone sono rimaste intrappolate sotto i detriti. E' successo poco dopo le 21 di giovedì 19 dicembre (GUARDA LE FOTO). Scotland Yard parla di un'ottantina di persone colpite dalle macerie, mentre i soccorritori riferiscono stime variabili, probabilmente in ragione della progressiva dimissione dei feriti più lievi, medicati in parte sul posto e in parte negli ospedali. Sette i feriti gravi, ma nessuno di loro sarebbe in pericolo di vita.

Un portavoce del teatro ha definito l'episodio "scioccante e inquietante, precisando che un'indagine à stata avviata per stabilirne la natura. Secondo la polizia al momento non sono  emersi elementi che facciano pensare ad un atto criminale.

Nel teatro sulla "Shaftesbury Avenue" (a poche centinaia di metri da Piccadilly Circus) una parte della balconata è crollata mentre era in corso una rappresentazione.


Sul posto sono arrivati diversi mezzi dei vigili del fuoco che si sono fatti strada tra i detriti della balconata. Nel teatro era in scena "Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte" tratto dal romanzo di Mark Haddon del 2003.
"L'intera cupola del tetto è venuta giù sul pubblico proprio davanti a noi - ha raccontato alla Bbc una spettatrice, Amy Lecoz -. Noi eravamo protetti dalla galleria sopra di noi e siamo corsi via. La gente ha cominciato a urlare. Pensavamo che fosse acqua... Pensavamo che fosse una parte dello spettacolo. Ho afferrato i miei bambini e siamo corsi via". Un'altra testimone ha riferito alla Bbc di aver sentito "uno strano rumore di frattura", prima che "il tetto crollasse". Il teatro "all'improvviso è diventato buio" con "nuvole di polvere ovunque... Vedevi tutti che correvano fuori".

Leggi tutto