Deraglia metro New York, il conducente: freni malfunzionanti

1' di lettura

Si indaga sulle cause della tragedia ferroviaria. Quattro i morti, oltre 60 i feriti. L’uomo alla guida ha detto di aver tentato di frenare ma il sistema non avrebbe risposto. Negli ultimi mesi sempre sulla linea North si sono verificati altri incidenti

Ci sarebbe un malfunzionamento dei freni dietro la tragedia del treno della metropolitana del Bronx deragliato, che ha causato quattro morti e 67 feriti, di cui 11 in condizioni critiche. E' quanto riferiscono i media locali citando Bill Rockfeller, l'uomo alla guida del convoglio che ha dichiarato di aver tentato di frenare ma che il sistema non ha risposto e non ha rallentato il treno. Rockefeller è considerato un veterano della Metro di New York dove lavora come conducente da 15 anni. Tutte e sette le carrozze del treno sono finite fuori dai binari. “Il treno stava andando troppo veloce in prossimità della curva” hanno raccontato i testimoni. Il malfunzionamento dei freni resta un’ipotesi. La National Transportation Safety Board, l'autorità americana per la sicurezza nei trasporti, ha inviato una squadra a New York per determinare l'accaduto. Le scatole nere potrebbero chiarire i momenti che hanno preceduto l'incidente. Si esclude comunque un atto di terrorismo. Il presidente americano Barack Obama, subito informato, si è tenuto in contatto con le autorità locali e federali, giunte sul luogo dell'incidente per determinarne le dinamiche.

In passato sulla stessa linea altri incidenti - “Sul treno c'erano circa 100 persone e se il deragliamento fosse avvenuto in un giorno lavorativo e non di domenica "sarebbe stato un disastro", ha commentato Salvatore Cassano, commissario del Fire Department. La linea Metro-North è infatti la seconda più trafficata d'America e proprio negli ultimi mesi è stata oggetto di forti critiche per i numerosi incidenti che si sono verificati: nella stessa area del deragliamento odierno, un treno merci che trasportava spazzatura è uscito dai binari in luglio. In settembre il servizio Metro-North è stato sospeso per 12 giorni a causa di un cavo di alimentazione caduto. Nel mirino delle critiche i binari vecchi e che richiedono una maggiore manutenzione.

Il deragliamento - L'incidente è avvenuto intorno alle 7:20 ora locale vicino Palisade Avenue, all'altezza della stazione di Spuyten Duyvil, in prossimità del fiume Hudson. Il treno era partito da Poughkeepsie alle 5:54 ora locale e sarebbe dovuto arrivare a Grand Central Station, più a sud, alle 7:43. Massicci i soccorsi dispiegati, con oltre 130 pompieri impegnati. Le ricostruzioni iniziali lasciavano intravedere una situazione ancora peggiore, con alcuni vagoni - avevano riferito i primi testimoni oculari - in acqua. Invece i vagoni deragliati si sono fermati a pochi centimetri dall'Hudson River (MAPPA). Nonostante questo, alcuni sommozzatori hanno perlustrato a lungo l'area per accertare che nessuno sia finito in mare.

Leggi tutto