Londra, schiave per 30 anni: tre donne liberate

1' di lettura

Le vittime sono una malese di 67 anni, una irlandese di 57 e una britannica di 30. Una di loro sarebbe riuscita a telefonare all'associazione Freedom Charity per segnalare gli abusi. Arrestate due persone. La polizia: "Mai visto nulla di simile"

Tre donne sono state liberate lo scorso 25 ottobre dopo essere state tenute in uno stato di schiavitù per almeno 30 anni nel sud di Londra. Soltanto oggi, giovedì 21 novembre, sono stati arrestati i responsabili degli abusi: si tratta di un uomo e una donna di 67 anni che adesso rischiano l'ergastolo. "Non abbiamo mai visto nulla di questa entità", ha detto l'ispettore Kevin Hyland.

La ricerca delle tre vittime, una donna malese di 67 anni, una irlandese di 57 e una britannica di 30, era iniziata a ottobre quando l'associazione umanitaria Freedom Charity riferì di aver ricevuto una telefonata da una persona che diceva di essere tenuta in prigionia all'interno di una casa. Le ulteriori indagini hanno condotto la polizia nell'appartamento dove si trovavano le vittime. "Tutte e tre le donne, che sono molto traumatizzate, sono state condotte in un luogo sicuro, dove rimarranno", ha comunicato in una nota la polizia metropolitana di Londra.

Non ci sono altri dettagli ma l'episodio riporta alla memoria altri sequestri durati decenni scoperti negli stati Uniti e in Austria.

Leggi tutto