Terremoto di magnitudo 7.7 in Pakistan: decine di vittime

Karachi, gente in strada dopo il terremoto di magnitudo 7.7
1' di lettura

Il sisma ha colpito la provincia del Baluchistan, nel Nord-ovest del Paese: le scosse sono state chiaramente percepite anche a New Delhi, in India. Le autorità: "La maggior parte delle case sono fatte di fango, mentre solo poche sono di mattoni o cemento"

Almeno cinquanta persone sono morte nel forte sisma che ha colpito la provincia del Baluchistan, nel Nord-ovest del Pakistan. Il terremoto, di magnitudo 7.7, si è verificato alle 4:29 locali (le 12:29 in Italia), a una profondità di 23 chilometri sotto la città di Khuzdar. Lo riferisce l'Usgs, l'istituto geologico americano.



Le scosse sono state chiaramente percepite anche a New Delhi, in India, e ad Ahmedabad, vicino alla frontiera con il Pakistan, diversi lavoratori sono usciti in strada per paura di crolli.
Ad aprile un terremoto di magnitudo 7.4 ha provocato 41 morti nell'Iran sudorientale, vicino al confine del Beluchistan.
Il responsabile dell'Ufficio meteorologico pachistano ha precisato che "la popolazione nell'area colpita è molto sparsa" e che "la maggior parte delle case sono fatte di fango, mentre solo poche sono di mattoni o cemento".

Il sismologo: "Una delle zone più complesse della Terra" - Il terremoto è avvenuto in una delle zone più complesse della Terra, punto di incontro di tre placche tettoniche. "Il sisma è avvenuto alla profondità di poche decine di chilometri ed è quindi potenzialmente dannoso, ha colpito una zona vasta, ma molto poco popolata", ha osservato il sismologo dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Ganluca Valensise.

Leggi tutto