Elezioni in Germania: trionfa Angela Merkel

1' di lettura

La Cdu torna sopra il 40% e sfiora la maggioranza assoluta dei seggi. La Cancelliera: "Risultato eccellente". Fuori dal Bundestag gli alleati liberali. Spd poco sopra il 25%: ipotesi grande coalizione. LA CRONACA DELLA GIORNATA

Il trionfo di Angela Merkel. La giornata elettorale in Germania, con quasi 62 milioni di tedeschi chiamati alle urne per rinnovare il Bundestag, ha decretato la vittoria della Cancelliera. Stando alle ultime proiezioni (ma ormai i giochi sembrano fatti) la Cdu, il partito della Merkel, si attesta intorno al 42% dei voti, un risultato che non otteneva dai tempi di Helmuth Kohl. Un successo, confermato dal fatto che la Cancelliera ha sfiorato, mancandolo per uno o due seggi, la maggioranza assoluta al Bundestag. "Risultato super", ha commentato Angela Merkel nelle prime parole dopo le proiezioni. "Non è stato un periodo facile. Faremo di tutto per fare dei prossimi quattro anni, quattro anni di successi, come i precedenti".

Le possibili coalizioni - Il secondo partito è la Spd che supera di poco il 25% (LE PAROLE DI STEINBRUECK). I Verdi scendono a uno dei loro minimi e diventano, con circa l'8% dei voti, il quarto partito al Bundestag. Diventa invece terza forza nel parlamento tedesco, con circa l'8,5% dei voti, l'estrema sinistra di Die Linke. Fuori dal Bundestag, per la prima volta nella storia, i liberali della Fdp e alleati della Merkel, fermi al 4,5%. Fuori dal Parlamento anche il partito euroscettico della Afd, rimasto al 4,9%. Se questi risultati fossero confermati la scelta più probabile rimane solo una Grosse Koalition tra Cdu e Spd. Più difficile un'alleanza tra la Cdu e i Verdi, anche se Jurgen Trittin, il candidato del partito ecologista, non ha escluso colloqui con i cristiano-democratici. Resta invece molto improbabile un'alleanza che unisca Spd, Verdi e Linke. Sia socialdemocratici che Verdi hanno escluso coalizioni con l'estrema sinistra. Da parte sua la Merkel ha anche annunciato di non avere l'intensione di tentare un governo di minoranza: "Voglio maggioranze stabili" ha spiegato.

Si vota anche in Assia - Si è votato anche nel Land centrale dell'Assia che ospita la capitale finanziaria del paese, Francoforte. Anche qui dalle urne non sono uscite maggioranze stabili. Al governo del Land, fino ad oggi, una coalizione tra Cdu e liberali. Ma anche qui la Fdp non ha centrato l'ingresso nel Landtag, il parlamento locale, restando sotto la soglia di sbarramento. La Cdu si è confermata, con circa il 40% dei voti, il partito più forte, ma da sola non è in grado di governare. Dall'altra parte neanche Spd e Verdi riescono a formare una maggioranza da soli. Avrebbero bisogno dell'appoggio di Die Linke. Ipotesi però che fino ad ora è stata esclusa.


Tutti gli aggiornamenti live



Leggi tutto