Caos in Egitto, vuoti i voli dall'Italia per il Mar Rosso

1' di lettura

La Farnesina invita gli italiani a non partire. I tour operator offrono alternative di viaggio o rimborsi. Pronti i primi rimpatri dei connazionali in vacanza nei resort. Alitalia e Meridiana assicurano: "Nessuna sospensione, partenze garantite"

Aerei che decollano vuoti e migliaia di italiani bloccati nei resort. La sanguinosa crisi egiziana si sta ripercuotendo anche sul turismo, dopo che la Farnesina ha sconsigliato i viaggi verso il Paese nordafricano. Dopo l'escalation di violenza che tra mercoledì 14 e venerdì 16 agosto ha causato centinaia di morti, il ministero degli Esteri ha diffuso una nota: "In ragione del progressivo deterioramento del quadro generale di sicurezza si sconsigliano i viaggi in tutto il Paese e si ribadisce ai connazionali già presenti nei resort la necessità di evitare escursioni fuori dalle istallazioni turistiche e in particolare nelle città".

Migliaia di italiani sul Mar Rosso - Un messaggio in linea con gli avvisi di altri Paesi europei come Germania, Gran Bretagna e Belgio. Gli italiani in vacanza in Egitto, secondo quanto riferito dai tour operator, sono circa 19 mila. La metà dovrebbe tornare in Italia nelle prossime ore. Per tutti il monito è quello di non allontanarsi dai resort e di non effettuare escursioni. Queste precauzioni sono necessarie nonostante nelle località turistiche del Mar Rosso (Sharm el Sheikh, Marsa Alam, Berenice e Hurgada) e in quelle della costa nord (Marsa Mathrou, El Alamein), non si registrino al momento incidenti né indicazioni di rischio per l'incolumità dei connazionali presenti.

Partenze bloccate - Ma l'avviso della Farnesina è rivolto anche a chi ancora deve partire: per loro il consiglio è di rinunciare al viaggio. Diversi tour operator hanno deciso di sospendere i voli in partenza per il Mar Rosso da Fiumicino e Malpensa. Dai due scali sono decollati una decina di voli senza passeggeri: gli aerei stanno andando a riprendere gli italiani che si trovano nelle località turistiche egiziane. I tour operator, secondo quanto garantito anche dalle associazioni dei consumatori, devono concedere comunque ai turisti coinvolti la possibilità di scegliere altre mete di vacanza alternativa oppure ottenere il rimborso del viaggio.

Alitalia e Meridiana hanno però precisato di non aver sospeso il traffico aereo da e verso l'Egitto. "L'operativo su Il Cairo è regolare, ci sono passeggeri anche nei voli in partenza per l'Egitto", fa sapere la compagnia di bandiera italiana. Nessuna cancellazione anzi, "stiamo garantendo tutti i voli da e per Marsa Alam, Sharm el Sheik e qualche volo anche dalla capitale", spiega Meridiana.

Leggi tutto