Papa: i musulmani fratelli, coi cristiani rispetto reciproco

1' di lettura

Francesco approfitta dell'Angelus per salutare "coloro che da poco hanno celebrato la conclusione del Ramadan dedicato al digiuno e alla preghiera". Poi l'invito al dialogo: "Specialmente attraverso l'educazione delle nuove generazioni"

"Vorrei rivolgere un saluto ai musulmani del mondo intero, nostri fratelli, che da poco hanno celebrato la conclusione del mese di Ramadan, dedicato in modo particolare al digiuno, alla preghiera e all'elemosina". Sono le parole pronunciate da Papa Francesco subito dopo la recita dell'Angelus: "Come ho scritto nel mio messaggio per questa circostanza - ha aggiunto -, auguro che cristiani e musulmani si impegnino per promuovere il reciproco rispetto, specialmente attraverso l'educazione delle nuove generazioni".
Sempre domenica mattina il Papa è tornato a rivolgere un messaggio ai fedeli su Twitter: "Non si può separare Cristo e la Chiesa - ha scritto - La grazia del Battesimo ci dà la gioia di seguire Cristo nella e con la Chiesa".

Leggi tutto