Deraglia un treno vicino Parigi: 6 morti e decine di feriti

1' di lettura

Si indaga sulle cause dell’incidente alla stazione di Bretigny-sur-Orge. Prende corpo l'ipotesi di un pezzo difettoso nello scambio ferroviario e il ministro dei Trasporti francese ha escluso l'errore umano

Proseguono le operazioni di soccorso per il deragliamento di un treno a sud di Parigi che ha causato sei morti e 30 feriti, di cui otto in gravi condizioni. Ad aggiornare il bilancio del peggior incidente ferroviario in Francia negli ultimi 25 anni è stato il primo ministro, Jean-Marc Ayrault. Il lavoro di identificazione delle vittime sarà"molto lungo", ha avvertito il presidente francese Francois Hollande, giunto sul luogo della tragedia. La stazione di Bretigny-sur-Orge in cui è avvenuto l'incidente, che si trova 25 chilometri a sud della capitale, resterà chiusa per tre giorni e sono previsti ritardi e disagi per tutti i collegamenti ferroviari della regione. Il treno ad alta velocità deragliato era l'Intercity 3657, partito da Parigi diretto a Limoges. Il convoglio era formato da 7 carrozze e 4, quelle di coda, si sono rovesciate su un lato. A bordo c'erano circa 350 persone

Si indaga sulle cause del deragliamento. Prende corpo l'ipotesi che l'incidente possa essere stato causato da un pezzo difettoso nello scambio ferroviario all'ingresso della stazione. Il ministro dei Trasporti Fre'de'ric Cuvillier ha escluso l'errore umano e l'alta velocità come possibili spiegazioni. "Fortunatamente il conducente del convoglio ha avuto riflessi assolutamente straordinari e ha lanciato subito l'allarme evitando la collisione con un altro treno". Alcune fonti, secondo Le Parisien, ipotizzano un problema a uno scambio all'ingresso della stazione. "Al momento è impossibile dare una risposta" ha affermato il premier Jean-Marc Ayrault. "Non sappiamo ancora nulla, è ancora troppo presto. Tutte le ipotesi sono aperte, ma nessuna è privilegiata", ha replicato la notte scorsa il portavoce del ministero dell'Interno, Pierre-Henry Brandet.

Leggi tutto