Los Roques, ritrovato aereo scomparso nel 2008

1' di lettura

Le autorità venezuelane hanno localizzato il velivolo caduto in mare cinque anni fa. A bordo 8 turisti italiani. Nella stessa zona pochi mesi fa scomparve Vittorio Missoni

Il governo del Venezuela ha annunciato che è stato localizzato l'aereo caduto in mare nel gennaio 2008 mentre volava da Caracas verso l'arcipelago di Los Roques e che portava a bordo 14 persone, tra le quali 8 turisti italiani. Il relitto, con le sigle YV2081 e del tipo LET-410 è stato localizzato a 900 metri di profondità e circa a 9 chilometri dall'arcipelago venezuelano, ha reso noto il ministro dell'Interno, Miguel Rodriguez Torres. Il ministro ha aggiunto che verranno consegnate alla Procura le foto e l'ubicazione esatta dell'aereo in modo che possa recuperare il relitto, "che si trova a grande profondità". La Procura ha spiegato che alle ricerche ha partecipato la nave oceanografica statunitense SeaScoput, in base ad "accordo tra i governi di Venezuela e Italia".

Le notizie non danno alcuna informazione sui resti umani o di oggetti appartenuti ai passeggeri ritrovati in loco, né fanno riferimento alcuno al modo in cui si cercherà di riportare a galla il relitto, adagiato adesso sul fondo del mare. La sparizione dell'aereo, avvenuta il 4 gennaio, è stata seguita esattamente cinque anni più tardi dalla sparizione nella stessa zona di un altro aereo con a bordo quattro italiani, tra i quali Vittorio Missoni, erede dell'impeto della moda, il cui 'patron' Ottavio, è morto qualche mese più tardi. La coincidenza delle date ha indotto a ogni tipo di speculazione e voci, che comunque non hanno scalfito la fama di Los Roques, l'arcipelago situato circa 200km a nord di Caracas, e una delle principali mete turistiche del Venezuela e dei Caraibi.

Leggi tutto