Nuovi tornado su Oklahoma City: almeno 5 vittime

1' di lettura

Il bilancio, ancora provvisorio, parla anche di decine di feriti. Più di 60 mila le abitazioni rimaste senza corrente elettrica. Colpita anche l'area di Moore, già devastata lo scorso 20 maggio da un'altra tempesta che aveva causato 24 morti

Una nuova serie di tornado si sono abbattuti su Oklahoma City, provocando ancora vittime e danni, dopo quelli provocati dalla tempesta del 20 maggio scorso. Per ora, il bilancio provvisorio è di almeno 5 morti, tra cui una donna e un bambino deceduti dentro la propria auto che si è capovolta a causa del forte vento.
Secondo quanto si è appreso, i feriti sarebbero più di 70, cinque dei quali in gravi condizioni. Tra le zone colpite anche l'area di Moore già devastata dal terribile tornado di due settimane fa che ha provocato 24 morti.

Le violente tempeste hanno colpito Oklahoma City nell'ora di punta sorprendendo diversi automobilisti rimasti bloccati sull'Interstate 40 che si è immediatamente allegata provocando il caos. Con venti fino a 145 chilometri orari e forti grandinate le trombe d'aria hanno fatto ribaltare molte vetture e provocato incidenti stradali. "E' una situazione da incubo", riporta la polizia stradale, che ha invitato tutti gli automobilisti ad abbandonare le proprie vetture e a cercare un rifugio.
Più di 60mila le abitazioni in Oklahoma rimaste senza corrente elettrica.

Il fronte della tempesta si è ora spostato sul Missouri. Il National Weather Service ha lanciato l'allerta anche per la zona vicino St. Louis, dove è stato chiuso l'aeroporto internazionale  Lambert-St. Louis. Le autorità del Missouri hanno esortato i cittadini a mettersi al riparo.

Leggi tutto