Grasse, italiano morto in carcere: la famiglia vede la salma

1' di lettura

Il padre di Claudio Faraldi, il 29enne di Ventimiglia deceduto in circostanze da chiarire mentre stava scontando cinque anni per una rapina: “Ho visto solo il volto, non ci sono segni di violenza. Ora aspettiamo l’autopsia”

“Ho visto il viso, sembrava stesse bene. Non ho notato nessun segno di violenza. Ma sarà ora l’autopsia a chiarire”. Lo ha detto il padre di Claudio Faraldi, il 29enne di Ventimiglia morto l’8 maggio nel carcere di Grasse in circostanze da chiarire, dopo aver visto la salma del figlio, custodita all’obitorio dell’ospedale Pasteur di Nizza. Grazie all’intermediazione della Farnesina i familiari del giovane hanno infatti potuto vedere il corpo prima dell’autopsia fissata per il 16 maggio. "Tutti noi chiediamo solo chiarezza e verità sulla morte di Claudio – aveva detto prima di arrivare a Nizza il padre di Claudio - Nessuno vuol dire che sia stato ucciso".

Secondo quanto riferito dalle autorità francesi Claudio Faraldi sarebbe morto per un arresto cardiaco ma sarà l’autopsia a chiarire le cause del decesso. "Ho visto Claudio due giorni prima che morisse. Era in perfetta forma e in salute. Devono dirmi come è morto” aveva detto qualche giorno fa la fidanzata del 29enne Chantal Jiboin. La diplomazia italiana ha chiesto di essere tempestivamente informata sull'esito dell'esame autoptico e sull'evoluzione delle indagini che le autorità francesi hanno disposto con l'apertura di un'inchiesta. Claudio Faraldi stava scontando cinque anni per una rapina compiuta nel 2011 in Costa Azzurra e si trovava nel carcere francese da sei mesi. Un passato di tossicodipendenza, nel 2010 era entrato nella comunità di San Patrignano da dove però fuggì dopo pochi mesi.

Il caso è stato subito paragonato a quello di Daniele Franceschi, l'uomo di 36 anni che morì nello stesso carcere nel 2010. Ma oggi un portavoce del consolato italiano a Nizza, riportando le dichiarazioni dei magistrati francesi, ha voluto sottolineare che tra le due vicende “non c’è alcuna relazione”.
La madre di Daniele Franceschi, ai microfoni di SkyTG24, ha detto che andrà a trovare la famiglia Faraldi per dare loro la sua solidarietà. E sulla morte del figlio: "Sono tre anni che aspetto di sapere la verità e ancora niente. Ma non mi arrenderò".

Video

Leggi tutto