Elezioni in Pakistan, vince Nawaz Sharif

1' di lettura

L’ex premier e leader del Movimento musulmano pachistano si aggiudica le legislative ma il suo partito, in base ai primi dati, non riuscirebbe a ottenere la soglia dei 172 seggi necessari per la maggioranza di governo

Mancano ancora i risultati ufficiali, ma secondo i dati elaborati dai media l'ex premier pachistano, Nawaz Sharif, leader del Movimento musulmano pachistano-Nawaz (Pml-N) ha vinto ampiamente le elezioni legislative di sabato 11 maggio. Tuttavia, il suo partito non riuscirebbe a ottenere la soglia dei 172 seggi necessari per la maggioranza di governo e dovrà cercare alleati per formare una coalizione.

La Commissione elettorale del Pakistan (Ecp) sta lentamente comunicando risultati che non sono ancora indicativi, ma secondo GEO Tv, che ha elaborato i dati a sua disposizione relativi a 263 dei 272 seggi dell'Assemblea nazionale, 128 sono stati assegnati al Pml-N, 34 al Movimento per la Giustizia (Pti) dell'ex campione di cricket Imran Khan (che ha riconosciuto la vittoria dell'avversario) e 31 al Partito del popolo pachistano (Ppp, leader del governo uscente).

Pur potendo aggiungere a questi seggi una quota, proporzionale ai voti ottenuti, dei 60 seggi riservati alle donne, sembrerebbe che il partito d Nawaz dovrà trovare appoggio fra il folto gruppo dei quasi 30 indipendenti per poter superare con un margine di sicurezza la soglia dei 172 seggi necessari per governare. In un discorso ieri sera a Lahore, il leader politico conservatore, conosciuto anche come il “Leone del Punkab”, ha rivendicato la vittoria e ha chiesto ai suoi sostenitori di "pregare affinché il Pml-N possa formare un governo da solo e non attraverso una coalizione, formula che non serve per risolvere i problemi" del Paese.

Leggi tutto