Gran Bretagna: vicepresidente Parlamento accusato di stupro

Foto Ansa, fonte www.nigel-evans.org.uk
1' di lettura

Nigel Evans, conservatore, 55 anni, è stato arrestato perché sospettato di aver aggredito e violentato due giovani uomini di circa 20 anni. Nel 2010 aveva fatto "coming out" dichiarandosi "stanco di vivere nella menzogna"

Il parlamento britannico è sotto shock: il vice presidente, Nigel Evans, 55 anni, gay dichiarato, è stato arrestato con l'accusa di aver stuprato due ragazzi ventenni tra il 2009 e il 2013. Evans, deputato conservatore alla Camera dei Comuni, è stato prelevato dalla suo cottage di campagna a Pendleton, nel Lancashire, e interrogato dalla polizia, in seguito alle denunce delle due vittime.

A dare per primo la notizia, il sito del Daily Mail secondo il quale Downing Street ha reso noto che sono stati informati il premier David Cameron e il presidente dei Comuni John Bercow. Ma prima era stata la polizia del Lancashire, senza dichiarare l'identità di Evans, a diffondere un comunicato sull'arresto di un uomo di 55 anni accusato di stupro. "Noi prendiamo molto sul serio - si legge nella nota - le accuse di natura sessuale e comprendiamo quanto sia difficile per le vittime fare denunce".

Una fonte di Whitehall ha dichiarato al Sunday Mirror che "E' stato uno shock assoluto" anche perché "Nigel è piuttosto popolare e ha un carattere aperto. Nessuno riesce a credere a ciò che è accaduto".
Che il vicepresidente dei Comuni, in parlamento dal 1992, fosse gay era noto, perché lo aveva rivelato egli stesso nel dicembre 2010 dicendo di essere stanco di nascondersi e di ricevere "lettere anonime minacciose da avversari politici". Evans aveva anche dichiarato di non volere che "altri deputati si trovassero di fronte al genere" di aggressioni da lui subite e di non voler più vivere "nella menzogna". "Sono sicuro - aveva detto al Mail on Sunday - che ci sono altri deputati gay  ai quali piacerebbe poter parlare apertamente della propria sessualità ma che hanno paura delle conseguenze".

Stupore e incredulità anche da parte degli abitanti di Pendleton.  "E' scioccante - ha affermato un suo vicino di casa al Sunday Mirror - lo conosco da 12 anni, da quando sono venuto qui. E' sempre stato così gentile".
Evans, gallese, che e' stato anche vice presidente del Partito Conservatore dal 1999 al 2001,è stato eletto numero 2 della Camera bassa tre anni fa e tra i suoi incarichi c'è quello di presiederla in assenza dello 'speaker' John Bercow.
La vicenda di Evans scuote la Gran Bretagna  dopo lo scandalo che ha travolto la Bbc con le gravissime accuse di abusi su minori rivolte al presentatore defunto Jimmy Savile.

Leggi tutto