Obama scherza: "Non sono più musulmano e socialista"

1' di lettura

Alla cena dei corrispondenti alla Casa Bianca, il presidente americano si lascia andare all'autoironia. E mostra dei fotomontaggi in cui sfoggia una frangia uguale a quella, tanto discussa, di Michelle. VIDEO

Sorridente e spumeggiante, il presidente americano Barack Obama, alla cena dei corrispondenti della Casa Bianca, si lascia andare all'ironia su stesso e sul Congresso: dal suo certificato di nascita, all'aver fumato marijuana in gioventù, passando per il Congresso.

Sul palco, sicuro di sé, Obama ironizza anche sulla candidatura di Marco Rubio alle elezioni presidenziali del 2016: "Non ha ancora finito un mandato in Senato. Questi ragazzi!!". Davanti alla nutrita platea Obama si rivolge alla First Lady Michelle, in un lungo abito nero di Monique Lhuillier. E scherza sulla frangetta di Michelle che tanto ha dettato moda e tanto ha fatto discutere: il presidente mostra dei fotomontaggi che lo ritraggono con una nuovo taglio di capelli in cui la frangia è protagonista. Foto in cui è immortalato sotto lo sguardo attonito dell'ex segretario al Tesoro, Timothy Geithner.

"Non sono più quel giovane musulmano e socialista che ero..." afferma ancora provocando grandi risate fra il pubblico. Poi si rivolge alla stampa: "Il vostro lavoro è mantenermi umile. Io faccio il mio lavoro meglio di voi" aggiunge, prendendo in giro la Cnn prima e i repubblicani poi: "Perché non provate voi a prendere un aperitivo con Mitch McConnell?", il leader della minoranza al Senato, dice al pubblico. "I repubblicani - mette in evidenza - prima erano "innamorati dei tagli automatici alla spesa, ora non riescono più a smetterne di parlarne male: è un po' come essere imprigionati in un album di Taylor Swift".

In un momento di serietà, l'inquilino della Casa Bianca ha ricordato indirettamente i primi soccorritori scesi in campo a Boston dopo l'attentato alla maratona e in Texas dopo l'esplosione nell'impianto di fertilizzanti.

In sala, al Washington Hilton Hotel, ad ascoltare Obama è presente buona parte di Hollywood ma anche le star della politica americana, fra i quali il ministro della Giustizia, Eric Holder. "Questa sera lasciamo da parte la politica" dice varcando il red carpet, dove si succedono una star dopo l'altra. Sharon Stone, Katy Perry, Kate Walsh ma anche Barbra Streisand e Pierce Morgan. In platea anche molti politici, incluso l'ex candidato alla Casa Bianca Newt Ginrich con la moglie Callista. Fuori dell'albergo dove si è tenuto l'evento una piccola manifestazione contro la stampa, accusata di non svolgere adeguatamente il proprio lavoro.

Leggi tutto