Artisti, scienziati e street-artist in Vaticano per TEDx

Uno screenshot del sito TEDx Via Della Conciliazione.
1' di lettura

La libertà religiosa sarà il tema della prima conferenza organizzata nella città papale sulla base del celebre format californiano. Dalla cantante Gloria Estefan al Cardinale Ravasi, all'artista di strada inglese Mohammed Ali

di Nicola Bruno

Cosa unisce un gesuita esperto di astronomia e uno street-artist di Birmingham? E cosa avranno mai in comune una star del pop latino e un cardinale che presiede la massima autorità culturale del Vaticano? O, ancora, un campione di basket e un architetto impegnato nella ricostruzione di Ground Zero? Per quanto possano sembrare figure quanto mai distanti tra loro, sono tutte personalità che lottano per la libertà di religione e che, soprattutto, hanno "idee degne di essere diffuse". Così recita lo slogan di TED, la nota serie di conferenze su tecnologia, intrattenimento e design che si tiene da 20 anni in California. E che ora per la prima volta sbarca in Vaticano, con TEDx Via della Conciliazione, organizzato per il 19 Aprile proprio nella via che porta a Piazza San Pietro con il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura e di Roma Capitale.

TEDx è una versione indipendente della nota conferenza TED, già organizzato su scala locale in centinaia di città del mondo. Come vuole il format originale, anche per TEDx Via della Conciliazione gli speaker sono stati invitati a raccontare in 18 minuti la loro storia personale con uno stile accattivante e il più possibile interattivo. Tutto ciò avviene poco dopo l'elezione di Papa Francesco che, come dicono le stesse fonti Vaticane, è intenzionato a introdurre un nuovo stile comunicativo, anche se in realtà "è da più di un anno che stiamo organizzando questo evento", spiega a Sky.it Giovanna Abbiati, curatrice di TEDx Via della Conciliazione e coordinatrice del master in Comunicazione e Nuovi Media all'Università Pontificia.  Per quanto l'evento si tenga proprio nel cuore del Vaticano, "fin dall'inizio è stato scelta una prospettiva molto laica", continua Abbiati. "Di qui l'idea di selezionare una serie di speaker molto diversi tra loro, ma accomunati da una comune battaglia per la libertà di religione". Ecco quindi spiegato cosa unisce una cantante come Gloria Estefan (i cui genitori hanno lottato per una Cuba libera) e una personalità come il Cardinale Gianfranco Ravasi da sempre promotore del dialogo intereligioso. O ancora uno street-artist come Mohammed Ali, che usa i graffiti per creare ponti tra diverse culture, e un gesuita astronomo come Guy Consolmagno.



Sarà possibile seguire l'evento anche in streaming online all'indirizzo live.tedxviadellaconciliazione.com. Come è nello stile di TED, tutti i video saranno poi messi a disposizione online.

Leggi tutto