"Professione marò", lo speciale dalla nave San Marco. VIDEO

1' di lettura

Per capire chi sono i fucilieri di Marina e il loro lavoro, le telecamere di SkyTG24 sono salite a bordo di una delle due flotte Nato nell’operazione Ocean Shield, scudo per l’oceano contro la pirateria

Le dimissioni del ministro degli Esteri Giulio Terzi e il saluto commosso del ministro della Difesa, l'ammiraglio Gianpaolo di Paola, a Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, segnano una delle pagine più difficili del rapporto fra Italia e India (Tutte le foto - I video).
Per capire chi sono i marò e il loro lavoro, le telecamere di SkyTG24 sono salite a bordo di Nave San Marco che guida una delle due flotte Nato nell’operazione Ocean Shield, scudo per l’oceano contro la pirateria nelle acque dell’Oceano indiano al largo del Corno d’Africa.

I Nuclei militari di protezione - I Nuclei Militari di Protezione (Nmp), cioè i team di marò del Reggimento San Marco imbarcati sui mercantili italiani per contrastare la minaccia dei pirati, sono stati istituiti dal governo Berlusconi a fine 2011, dopo la definizione del quadro normativo e la successiva firma di un protocollo d'intesa tra la Difesa e Confitarma, l'associazione degli armatori, che si accollano i costi della scorta.
Si tratta di personale specializzato, che alla formazione propria delle unità del San Marco addestrate in modo specifico per svolgere compiti di sicurezza in mare, sommano quella di un corso ulteriore, mirato proprio agli Nmp. I compiti degli Nmp sono essenzialmente quelli di "vigilanza, osservazione e monitoraggio di ogni situazione potenzialmente pericolosa per l'incolumità del mercantile e delle persone a bordo". 

Nel 2012 sono stati 15 i 'Nuclei militari di protezione' del Reggimento San Marco addestrati a compiti anti-pirateria. Almeno 10 di questi team - si legge nel Rapporto 2012 della Marina militare - hanno assicurato una presenza continuativa nelle aree infestate da pirati, soddisfacendo più dell'80% delle richieste di scorta avanzate dagli armatori italiani. Finora, secondo dati aggiornati ad oggi, sono state oltre 150 le missioni di scorta effettuate dai fucilieri del reggimento San Marco, durante le quali sono stati sventati "numerosi tentativi di sequestro" di mercantili. Vasta l'area di operazione dei Nuclei militari di protezione: si tratta in particolare di tutto il bacino somalo (fino in pieno Oceano Indiano a 1.300 miglia nautiche dalle coste della Somalia) e del Golfo di Aden.

Leggi tutto