Corea del Nord, quando la propaganda passa da Photoshop

Dalla Corea del Nord all'Iran, i casi più noti di foto ufficiali ritoccate
1' di lettura

Nelle scorse settimane l'agenzia di stato di Pyongyang è stata di nuovo scoperta a diffondere fotografie manipolate. Ma non si tratta del primo governo che ricorre al foto-ritocco. E' già successo anche in Cina e in Iran

di Nicola Bruno

Corea del Nord, Iran, Cina. Nei paesi in cui è più forte la censura di Stato, i governi usano sempre più spesso programmi di fotoritocco per scopi di propaganda. Succede a Pyongyang, dove di recente sono venute allo scoperto foto ritoccate con Photoshop per dare l'impressione di una maggiore potenza militare. Anche il regime di Teheran ha fatto ricorso ai pennelli digitali per nascondere i limiti del proprio programma nucleare. E lo stesso avviene in Cina, dove  le autorità locali diffondono foto-montaggi su eventi mai avvenuti.

In questo Storify abbiamo raccolto le immagini più note tra quelle manipolate dalla Corea del Nord, l'Iran e la Cina.

(Versione mobile)

Leggi tutto